SPAZIO REALE:DOTT.GIUSEPPE CIANCIMINO/FATTI INTERN

Per conoscere questo blog e chi è l'autore vai nella pagina Info.


« ELEZIONI ITALIANI DI APRILE:FRAUDE?

MONTEVIDEO,17 MARZO 2007:LETTERA APERTA AI CITTADINI ITALIANI ISCRITTI ALL’AIRE

Potrebbe diventare una operazione per parte della politica per "mettere le mani" sulla mia opera,le mie pubblicazioni e in genere sul mio mondo online una lettera arrivatami da Italia che di seguito commentero.Rispondero questa lettera con un’altra lettera pero aperta che  prima di inviarla al "POPOLO DELLA LIBERTA NEL MONDO",in Via dell’Umilta,36-00187 Roma,sede del segno-simbolo politico del Signore Silvio Berlusconi,voglio farla conoscere online.E cua denunciero per possibile FRAUDE ELETTORALE a questo conglomerato politico.Vediamo.

Io non sono un uomo politico,non mi sono mai occupato di politica,non conosco molto di politica,SONO ASSOLUTAMENTE ESTRANEO ALLA POLITICA,e sento un sano e moderato orgoglio "elittista" di non appartienere agli scheramenti della politica ne di nessun politico,e tanto meno se lo è per convenienza personale o per mestiere.Provo si per la politica grande ammirazione quando questa è fraintesa cosi come l’ha ennunciato per sempre la grande civilta Greca origine di quella attuale e sopratutto di quella  occidentale:colui che si occupa delle cose della "polis".Che per me è occuparse delle cose dell’uomo,misura è fine di tutti gli sforzi.Ma la politica da noi è orgoglio prima che suentra la corruzione che in genere è ineluttabile ed è conseguenza dei personalismi e il settarismo di chi alla definizione e valori di quella civilta non sente appartenenza ne riconoscimento intelletuale e finisce per occuparsi delle vicende personali anzi che di quelle di tutti i suoi integranti imbarcati in un destino vincolante.Quindi le mie opinioni sono "non idonei",non troverete la retorica fiorita di un politico,ma ne anche le sue astuzie e le sue demagogie.Sono le opinioni di un cittadino normale,anche se lettore attento,che cerca di essere informato quanto lo possa essere uno che è lontano dall’escenario materiale(1)dei fatti,indirizzati a un politico.

Chiarito questo posso dire che nel giorno di iere il Sign.Silvio Berlusconi ha lanciato l’allerta su possibili imbrogli,ed ha avuto ragione per la seconda volta.Vediamo:io ho detto in un articolo pubblicato sulla stampa dell’Italia e della Francia che il Cavaliere ha un’attitudine paranoica nei confronti delle passati elezioni non avendo acettato mai il risultato e non volendo vedere nella realta che il suo ciclo è finito perche gli Italiani lo hanno rifiutato.Non gli piace che non sia amato da tutti e va in giro con comportamento narcicistico cercando di "comprare amore" fra adetti e oposizione(non capisce come mai anche loro non lo amano),con postura inquisitiva,diffidente che finisce per non essere altro che una proiezione perche va a cercare grane dove grane per lei non c’è ne sono e non trova altro che la sua immagine allo specchio.E come prova ho detto  che quando ha gridato all’imbroglio elettorale (denuncie non ne ha fatto mai)l’imbroglio trovato è stato dei suoi "tifosi" con l’affare in Australia.(vedi cua: http://news.kataweb.it/item/408764/pdl-berlusconi-la-brambilla-e-una-gran-rompi?nc#commenti )

E questa è stata la prima volta.Quella che vi faro vedere adesso mi da la ragione un’altra volta.

Ne giorno d’oggi sono arrivati a casa mia due buste chiusi intestati una a mia madre e una a me,consegnatemi dal organismo statale delle poste Uruguaiani(CORREO NACIONAL)e arrivati via l’organismo Italiano "Poste Italiane" senza mittente ma al suo posto una scrtta "Invio riservato.cittadini Italiani iscritti all’A.I.R.E.".Senza dubbio fa pensare possa trattarsi di qualcosa ultrariservata e personale che ci coinvolge con l’Ufficio Angrafico d’Italia quasi noi fossimo dei suoi funzionari o dipendenti.(Vedi il testimonio grafico di seguito cliccando sulla foto).

 

E invece no,noi non siamo dipendenti ne funzionari ne habiamo nessun raporto con questo Ufficio ne con nessun altro statale o no in Italia o all’estero,e molto meno con un partito politico e purtroppo dentro c’era un foglio con propaganda elettorale del conglomerato di Berlusconi con il logo "Il popolo della liberta".(Vedi testimonio grafico piu in giu).E qui siamo di fronti a dei fatti gravissimi:al di la delle considerazioni umani e politici della legge elettorale per il voto all’estero che lui e i suoi seguaci hanno istrumentato per la prima volta nelle passati elezioni e che ho pubblicato in un altro documento mio intitolato"Le spalle dei personaggi di spico",(clicca cua http://docs.google.com/View?docID=dckm79x7_26f2f8m5&revision=_latest  ),questa nel suo midollo prevede che "Hanno diritto al voto tutti i cittadini Italiani residenti all’estero che habbiano compiuti i 18 anni per la camera e 25 per il senato E CHE SIANO ISCRITTI NELLE LISTE ELETTORALI CHE VERRANNO PREDISPOSTE SULLA BASE DI UN ELENCO AGGIORNATO DEI RESIDENTI ALL’ESTERO,FRUTTO DELL’UNIFICAZIONE DELL’A.I.R.E DEI COMUNI E DEGLI SCHEDARI CONSOLARI. PER FAVORIRE L’AGGIORNAMENTO DEI DATI ,LA LEGGE 459 DISPONE L’OBBLIGO PER GLI ELETTORI DI RISPEDIRE ALL’UFFICIO CONSOLARE INDICATO SULL’UNITA BUSTA PREAFRANCATA ENTRO 30 GIORNI DELLA SUA RICEZIONE,L’ALLEGATO MODULO ANAGRAFICO CON I PROPI DATI AGGIORNATI.TALE MODULO PRECOMPILATO DALL’UFFICIO CONSOLARE ,DOVRA ESSERE RESTITUITO ANCHE QUALORA NON SI DOVESSINO SEGNALARE VARIAZIONI."(Vedi il testimonio grafico di seguito).

 

 

 

 

 

Io,mia madre,e mio padre che in quel momento era in vita habbiamo inviato il modulo anagrafico con l’aggiornamento dei dati e nel medesimo tempo l’opzione per il voto in Italia;in tempo è forma.(Vedi testimonio grafico di seguito).

 

 

 

 

 

Ma ne in questa ne in nessuna parte della legge vi è scrtto che alcun particolare,partito politico o no,è autorizzato a fare uso dei dati anagrafici dello stato.Ancora,,aldila della discussione se è leggittimo o meno che lo stato ne faccia uso per scopi elettorali creando un anagrafe elettorale parallelo a quello regolare resta il fatto che questo partito politico ha avuto accesso ai dati,che ne ha fatto uso per scopi particolari ma sopratutto e qui sta il grave ,habbia aprofittato dall’Ufficio Anagrafico per fare la comunicazione in modo "ufficioso" mettiamola cosi malgrado non sia piu al governo.(Ne anche se lo fosse sarebbe leggitimo).Inutile argomentare che questi dati sono presi dalla Farnesina(anche se nella lettera non viene menzionato lo sportello amministrativo "Ufficio anagrafico") e non di quello del partito(c’è differenza per lui?),lo si capisce perche buste per mio padre non mi sono arrivati cosa che è coincidente con la sua mancanza per morte,che pero non figuraba nell’anagrafe delle elezioni scorsi e la sua comunicazione solo è avvenuta nel consolato di Montevideo-Uruguay(cio’è in modo statale ufficiale quando ancora era in carrica il suo governo purtroppo e non quello che lo ha succeduto) e solo da qui poteva essere prelievato il dato della sua morte.Il fatto grave risiede inanzi tutto ripeto nella busta da me arrivata perche è una busta dell’anagrafe di stato malgrado non contenga il suo timbro e siggilo.(2)E se furbizia c’è in questo,il reato è politicamente tanto grave come quello legale.La machinaria statale e i dati riservati dei cittadini non devono essere usati da nessuno per scopi personali e nemeno politici:non dallo stato e tanto meno dai particolari.Ma di questi congiunzioni d’interessi il Cavaliere qualcosa ne sa,e sa come farle e come fare per violare la par condition.(Che ha quanto vedo anche Veltroni se ne beneficia,con ingiustizia verso tutti gli altri)Insomma questo costituisce un FRAUDE ELETTORALE perseguitabile politica e forse anche penalmente.

Ma non finisce qui il mio allegato contro queste buste e sistema elettorale:la legge prevede anche che "in occasione di ogni consultazione elettorale l’elettore  puo essercitare l’opzione per il voto in Italia di cui l’articolo 1,comma 3,dandone comunicazione scritta alla rapressentanza consolare di residenza entri il 31 dicembre dell’anno precedente a quello previsto per la scadenza naturale della legislatura ",o " in caso di scioglimento anticipato alle camere o di indizione di referendum popolare ,l’elettore puo essercitare l’opzione per il voto in Italia entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazione",e "il Ministero degli affari esteriori comunica senza ritardo al Ministero dell’Interno i nominativi degli elettori che hanno essercitato il diritto di opzione per il voto in Italia ", "almeno 30 giorni prima della data stabilita per le votazioni in Italia",e "il Ministero dell’interno comunica i nominativi degli elttori che hanno escercitato l’opzione per il voto in Italia ai comuni dell’ultima residenza in Italia"(che nel caso di mia mamma ed io è a RIBERA,AGRIGENTO,SICILIA),e finisce nell’articolo 5 comma 2 dicendo "Sono ammessi ad esprimere il propio voto in Italia solo i cittadini residenti all’estero che hanno esecitato l’opzione da cui all’articolo1,comma 3".(Vedi testimonio grafico)

E va bene aldila del fatto che la legge (n.459 del 27 dicembre 2001)non sia chiara su se le rapresentanze consolari devono o no inviare ad ogni cittadino per ogni elezione il corrispondente modulo da compilare per comunicare la volonta di votare in Italia, resta il fatto che sono passati i 10 giorni previsti dalla legge e noi non habbiamo ricevuto nessuna comunicazione ne informando che erano stati sciolti le camere ne che dovevamo dire se volessimo votare in Italia o meno.E questa non è cosa da poco perche uno dei fianchi piu deboli di questa legge e l’informazione che arriva ai cittadini all’estero:e quasi impossibile sapere di questi paricolari se non si veni adeguatamente informato cio che non succede mai a meno che uno sia un attivista vincolato al dafare politico o funzionario delle rapresentanze diplomatici cosa molto difficile in un paese estero.(3)

INSOMMA CI ARRIVA UNA COMUNICAZIONE UFFICIALE,RISERVATA INFORMANDOCI CHE DOBBIAMO VOTARE PER IL SIGNOR BERLUSCONI E NON CI ARRIVA UNA COMUINICAZIONE UFFICIALE INFORMANDOCI CHE DOBBIAMO VOTARE,CHE POSSIAMO FARLO PER TUTTI I PARTITI POLITICI  E CHE POSSIAMO FARLO ALL’ESTERO O NO.C’E’ BISOGNO DI PIU COMMENTI SULL’ATTEGIAMENTO DI QUELLI CHE HANNO ISTRUMENTATO QUESTO VOTO ESTERO?

Per fortuna la legge si prevede che il voto non è obblgatorio per cui legge o non legge,fraude o non fraude,furbizie o no furbizie,in Italia o all’estero si puo sempre integrare il partito fino ad oggi maggioritario all’estero,(al meno in Sudamerica)quello fino ad oggi vincente,il partito della liberta,il vero partito della vera liberta:IL PARTITO DEL NON-VOTO.

E questo non è cosa da poco perche la legge sembra essere istrumentata con uno spirito liberticida,quello spirito che i legali chiamano non garantista,con "inversione della carrica della prova":SIAMO TUTTI OBLIGATI A VOTARE FUORI DELL’ITALIA A MENO CHE NON DIMOSTRIAMO CHE NON VOGLIAMO FARLO.SE COSI NON FOSE SAREBBEMO INFORMATI ADEGUATAMENTE E DOVREMMO RICEVERE IL MODULO PER ESPRIMERE IL DESIDERIO DI VOTARE FUORI DELL’ITALIA(E NON ALL’INVERSA) AD OGNI CONSULTA ELETTORALE.Insomma habbiamo 2 Italie,habbiamo istaurato una Repubbica Italiana nell’essilio,la nostra SALO Sudamericana con sede a MONTEVIDEO.COMPLIMENTI.

Per c’è dell’altro,la liberta ci ha pensato visto che la situazione interna di altri paesi e i raporti esteri dell’Italia non le possono manipolare gli autori della legge:in un’ altro brano c’è scritto che "il voto in Italia resta la modalita obligatoria per i cittadini residenti nei paesi con i cui governi non sia stato possibili concludere le intese di cui il precedente 5,nonchè per quelli residenti in paesi la cui situazione politico-sociale non garantisca,anche temporaneamente,il rispetto delle condizioni oggeto di tale intese".(vedi sopra testimonio grafico)

E ancora bene,questo paese l’Uruguay in questo momento non garantisce ne queste ne nessune intese.O scritto lungamente,una e mille volte su questo nelle mie pubblicazioni online pero mi basta dire che sta attraversando una situazione di profondi sentimenti di xenofobia con spinte nazionalistiche legati alla territorieta per cui gli stranieri ci vediamo osteggiati,picchiati,trufatti poco meno che obligati a stare rinchiusi a casa.Quindi il voto dovrebbe essere riconsiderato pero le nostre autorita consolari(sopratuto quelli che io chiamo la "rapresentanza diplomatica permanete",i veterani dell”immigrazione legati ai funzionari)non vogliono riconoscere questa situazione che in fondo non è tanto diversa di altri paesi del Sudamerica,con la diferenza che i guerriglieri e paramilitari cui sono al governo.(E SE VUOI SAPERNE PIU SUL POSTO CLICCA CUA:

- http://dottgcianciminotortorici.blogspot.com/2007/09/blog-post_11.html

(Cua vedi specialmente ITEM 7-DIFESA DEL CONSUMATORE)

- http://viaggi.alice.it/guide_di_viaggio/sud_america/uruguay/index.html,mode=print.html )

http://cianciminotortorici.spaces.live.com/blog/cns!59921AB7F02EF297!929.entry

Ma qui siamo in cosiderazioni politici,e appunto è a quelli che mi riferiro visto che il Cavaliere ci ha coinvolto quasi che personalmente nel messagio della sua propaganda. Vedilo di seguito sul testimonio grafico:

lunedì 17 marzo 2008

 

 

 

 

 

 

Io e la mia famiglia non voteremmo all’estero (ne in Italia per queste elezzioni) e inoltre non habbiamo interessi ne attivita politiche per tanto la mia opinione non sara in favore di nessun schieramento,cioìè sara oggettiva ed imparziale,estranea ad ogni faziosita.

Commincia qualificando il governo Prodi di sinistra e il suo di centro destra:mi ha sembrato capire che il sitema politico habbia deciso abbandonare questo manicheismo per istaurare un sitema bipolaristico piu maturo e cosi sono nati almeno schieramenti riconducibili a quatro direzioni:centro nel suo "Popolo della liberta" e il "Partito Democratico" di Veltroni,un centro-centro dell’UDC e due schieramenti radicali uno a sinistra e uno a destra.Comunque aldila di questi giochi da bussola la denominazione centrosinistra e centrodestra non mi pare averla sentito dopo la caduta di Prodi ma vedo che lei stenta ad abandonare il manicheismo.Revival?(Ma certo se non habbiamo perso l’elezioni)Cosa ne penso io su questo bipolarismo,che è manicheista perche non è un bipartitismo ma un bi-schieramentismo di due movimenti fatti da molti partiti in entrambi le parti di centrodestra ed di centrosinistra con piu connotazioni moralistiche che politici lo spiego in questa pubblicazione ed altri che potrai trovare nel link di fono pagina: http://news.kataweb.it/item/402897/prodi-governo-letta-decide-napolitano?nc&nc.

 "Governo di sinistra che ha impoverito i contribuenti con una valanga di tasse" dice il Cavaliere.A nessuno piaciono le tasse,ma quando ci sono le devono pagare tutti.L’Italia è un paese solo,unitario nella sua struttura e cosi va bene ma invece i suoi alleati politici separatisti pretendono essere dei privilegiati che non hanno bisogno del resto d’Italia e attingono a lavoratori extracomunitari e pretendono che il denaro dei suoi contribuenti non esca dalla Padania.Questo si che è impoverire agli Italiani oltre a sottovalutarli.E se inoltre pensiamo alla corruzione,al conflitto d’interesse(non si è mai visto da nessuna parte che una sola persona habbia in mano tiutta la tv privata e tutta quella pubblica,non essiste al mondo),ai soldi portati via e dati agli stranieri(via San Marino o no)bosognerebbe tirare le somme per vedere chi impoverisce a chi.Ma vedi quel vento ha portato questo lodo.E se non la vogliamo la valanga aborti ora,nel suo programma preelettorale,questo spiraglio,questo giro folle e infernale di "prelievi" abusivi(diretti o indiretti)da una parte e dall’altra.Se cosi non fa, e non credo voglia e possa farlo,e i soldi delle tasse sono ben distribuiti e ben prelievati benvenuta sia la Valanga.Le tasse le devono pagare tutti:anche la Padania.

Riguardante la vicenda dei rifiuti Campani e il danno a l’immagine Internazionale non ci credo afatto:nessuno vuole i rifiuti tanto meno i Campani e per questo si devono prendere le sue responsabilita quelli che i rifiuti li buttano E’ GIUSTO,ma se pensiamo ai rifiuti mettalici in Lombardia ed altri regioni altamente industrializati che non lasciano un marciapiede dove camminare,un pezzo di campo dove coltivare,all’inquinamento dell’aria,dei fiumi(se meritano chiamarsi cosi quei fili d’aqua sporca del nord che fanno veramente schifo) mi sa che questo zelo per l’immagine internazionale dovrebbe essere meno proiettiva:come siamo mesi a casa nostra?Che habbiamo fatto nel nostro governo perche la crisi dei rifiuti in Campania o in Lombardia non accadessero?Pretendere che il daneggio dell’immagine Internazionale sia prodotta di questa crisi minore è schierarsi con i separatisti e dimenticare che il suo governo a transformato l’Italia in un paese del terzo mondo.Oltre ad avere aprofittato la congiuntura internazionale per scopi personali riguardante al suo conflitto di interessi e perseguitare i suoi nemici interni.Veda la mia opinione in questa mia pubblicazione:

http://news.kataweb.it/item/408848/italia-rialzati-al-meeting-del-circolo-della-liberta-forte-attacco?nc#commenti&nccommenti&nccommenti

 Che io e la mia famiglia facciamo parte del popolo Italico(e da centocinquantanni circa Italiano) e ci siamo fieri è un dato della realta vecchio piu di duemila anni che non ha bisogno della sua conferma.Io personalmente non sono lontano(solo temporaneamente)pero che millioni di Italiani siano all’estero è un fatto non normale che non dovrebbe succedere e su qui lei ha responsabilita.Ne ho parlato nel documento "Le spalle dei personaggi di spico",vedi  http://docs.google.com/View?docID=dckm79x7_26f2f8m5&revision=_latest .

Gli Italiani all’estero non vogliono votare e non vogliono un’altra SALO lo afermano i numeri del non-voto:FACCIA LE CONDIZIONI PERCHE TUTTI GLI ITALIANI RIENTRINO IN PATRIA PIU TOSTO CHE PENSARE A PROLUNGARE UN LEGAME PATOLOGICO.L’ITALIA NON HA BISOGNO DI MANDARLI FUORI HA FARE LA FAME.Il Ministero per gli Italiani nel Mondo non è un orgoglio ma una miseria spirituale.E il segno della decadenza dell’Italia che rifiuta i suoi figli migliori,il segno del fallimento nella costruzione di un paese.L’Italiani all’estero ci rimangono obligati dalle circostanze e trascinati da quelli pochi Italiani che alla patria non la sentono,sono fuggitivi dell’Italianita e contribuiscono a fare durare questo legame patologico con una "patria peregrina" a misura sua.

 In quanto al "ruolo di preeminenza in Europa" penso sia tutto il contrario e l’Italia ha diventato durante il suo governo un paese del terzo mondo:la presenza necessaria di AIR FRANCE con un piano di sviluppo industriale e non finanziario,non del dinero speculativo ma produttivo-industriale, è la prova palese delle mie affermazioni ai quali anche lei per onesta intelettuale se non altro è obligato a riconoscere.(5)(6)

Riguardante al "saldo ancoraggio ai valori della civilta occidentale con una convinta adesione all’Unione Europea e con la scelta strategica di una leale e chiara alleanza con gli Stati Uniti" c’è da dire subito che un vero Italiano non ha bisogno di proclamare ai quatro venti la sua lealta con l’Europa e gli Stati Uniti al dila delle sigle collettive:siamo connaturali,è come dire che siamo fratelli aldila delle circostanze.Io personalmente non credo sia sincero il suo Atlantismo e il suo Americanismo:forse anche qui ci sta il suo conflitto di interessi?Gli Italiani per andare in America non hanno bisogno di ALL IBERIAN.E poi il pensiero e le dichiarazioni di certi suoi compagni di rotta(con cui ha gia pattato posti nel futuro governo)smentiscono la sua lealta.Studi quello che vanno dicendo in giro Calderoli sull’Iran e il Romano padrone di giornali(Ciarrapico mi sa di chiamarsi).(4)Io sono in rapporto con America da oltre quaranta anni,naturalmente ho molte conoscenze negli Stati Uniti dove faccio tutti le mie pubblicazioni online e la mia opera scritta(i miei libri)hanno avuto negli inizi un mio lavoro presentato a Microsoft.(7)Ma se vuoi sapere realmente vai a quel paese:clicca e leggi questa cua:

http://news.kataweb.it/item/396788/hillary-e-l-effetto-lacrime-in-politica

Ancora su questi argomenti lega le mie pubblicazioni sui giornali online sotto c’è un link dove le trovera tutti insieme.

 I suoi simboli…:"Popolo della Liberta"?Il fatto che personaggi politici come lei oggi richiamino per se la condizione di liberale,anche se questa sia una liberta post-moderna(neoliberalismo viene chiamato)è una cosa che ai veri liberali gli riempi di gioia:a la conferma che avevano(avevamo)ragione,è il simbolo della sconfitta istorica dei nemici della liberta.Ma quando sento le sue posizioni riguardante al piano Francese su Alitalia mi fa pensare che il suo liberalismo non sia sincero e che stenta abandonare i personalismi,i frazionismi,l’attavico settarismo dei conservatori come lei.E non basta un logo disegnato fra galli e mezzenotti,ne il suo (convinto?)anticomunismo per convincerci della lealta ai valori del liberalismo.

Per finire ci propone uno schema elettorale bipolare cercando di sfruttre il voto utile nel convencimento nercisiticamente autocontemplativo che lui è il piu amato e vincera senza dubbi,"sondagitis" mediante:a quanto so malgrado i suoi sforzi agluttinanti sono nati altri schieramenti moderati per quelli che non vogliono votare alla sinistra,quella antica e quella transformista quanto transformista è il suo simbolo e il suo nuovo partito.Ma io e la mia famiglia habbiamo scelto essercitare la nostra liberta ed aderire al partito del NON-VOTO.Mi scusi Cavaliere non avra il nostro voto ne quello di quel pezzo ideale della nostra bella Italia che ci tocca.E spero che a quelli che la pensano come me l’inquisizione politica non gli dia del comunista,di sinistra o di centro sinistra perche allora la sua paranoia non sarebbe speculazione ma realta.(E non dimentichi che nell’elezione scorsa i sondagi lo hanno fatto mentire,che la tendenza del voto(dato piu importanti dai risultati isolati)in Europa è di "correzioni di rotta a sinistra",che non ha passato abbastanza tempo,e che non è tanto cambiata la situazione perche gridi alla vittoria:magari quando vada a letto,lontano dai reflettori dai media,ci faccia un pensierino(Europa è coerente,ma questo dipendera piu della voglia di vincere degli avversari che di lei).E la smetta con la paranoia di chi mal pensa:mi faccia questo sconto)

Finisco dicendo che nei giorni scorsi in uno dei miei blog personali dei tanti che pubblicano la mia opera scritta e le sue vicende ho annunciato che non avrebbemo votato e che non desideravamo ricevere materiale di propaganda(vedi cua item 45 http://espace.canoe.ca/dottcianciminoto/blog/view/97051  )purtroppo ci è arrivata questa e con queste caratteristiche quasi intimamente personale ma provenente dallo stato,il "mio padrone elenco degli elettori italiani residente all’estero presso il Ministero degli Affari Esteri"(Ufficio Anagrafe non viene menzionato):ALLORA DIREI A MODO DI CONCLUSSIONE:IO NON MI OCCUPO DI POLITICA E NON VORREI CHE LE MIE PUBBLICAZIONI ONLINE SIANO IMPARENTATI CON SCOPI POLITICI,ED E’ PER QUESTO CHE MOLTE VOLTE MI SONO VISTO COSTRETTO A INTERVENIRE IN OPINIONI POLITCI A DIFESA DEI MIEI PUNTI DI VISTA GENERALI,ED E’ PER QUESTO CHE  NON PUBBLICHERO QUESTA PAGINA IN NESSUNO DEI BLOG ,DOCUMENTI ECC,DEL "MIO MONDO ONLINE" ,ED E’ PER QUESTO CHE NON TORNERO A PARLARE DI POLITICA.E GRADIREI NON RICEVERE PIU PROPAGANDA:ALLA POLITICA DIREI "!GIU LE MANI DELLA MIA VITA E DELLA MIA OPERA"!.

CUA POTRAI TROVARE TUTTI LE MIE OPINIONI POLITICI PUBBLICATI INSIEME:

http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/144781

(1)Le Dermocrazie moderne,cio’è neoclassici,renascimentali,attuali insomma sono nati legati ai mezzi di difussione del pensiero senza i quali non essistono(per primo fu la stampa e oggi anche le telecomunicazioni eletronici è i mass-media)e per tanto le elezioni sempre hanno un commponente di "virtualismo" che permette che non siano strettamente legati alla territorieta della "contea" "il borgo".E tanto piu man mano i mezzi diventano piu soffisticati e globalizanti.Purtroppo queste elezioni e quelle della era Prodi-Berlusconi a conseguenza della concentrazione di mezzi in mano a una sola persona,al ruolo casi "esclusivistico" che lei assegna alla comunicazione mediatica nella gestione della propaganda politica con scarso e nullo contatto con le masse("senza bagno di folla" come si usa dire)tranne che quando vuole fare dimostrazioni di forza(nel senso fisico della parola)border con la violenza(il fantasma della marcia su Roma continua affascinare in Italia),o show mediatici dove al pubblico viene assegnato il ruolo di spettatore e al politico quello di showman(vallette compresi) senza contato ne mescolanze personali o sociali(a) danno alla cosa elettorale  un grado di virtualita tanto grande da rendermi possibile seguire la campagna come fosse di presenza anche se la distanza oltre alle difficolta materiali dil posto pongono molte ostacoli.(vedi sotto il numerale 3)

(a)(La politica-spettacolo come viene chiamata,e da qui tanto ne sa l’America dove il reale ed il virtuale è cosi confuso che gli attori cinematografici diventano presidenti o sindaci e i politici ed altri attori sociali parapolitici fanno film e show musicali.Si pensi Al Gor ed altri.E’ prattica l’America,e se il voto è una roba di immagine perche riaschiare il potere con dei politici?Non va bene un Reagan,un Jhon Waine,un Shwartzeneger,un Valentino?Mica scemi gli Americani)

(2)Ma se venisse confirmato che questi dati non sono di acceso pubblico e che non gli sono stati forniti dall’Ufficio anagrafe allora ci sarebbe di pensare a responsalita penali pesanti perche sono identiche a quelli ufficiali.

(3)L’informazione disponibile all’estero dipende di molti fattori,qualcuni oggettivi ed altri che non lo sono tanto:quelli oggettivi sono l’intensita e volume dell’informazione e l’acceso che si tenga a lei.In questo paese al  pubblico gli è possibile aquistare in edicola un solo giornale,il CORRIERE DELLA SERA,ma i posti di distribuzione sono talmente pochi e poco accesibili che la sua incidenza informativa è nulla.Lo si puo aquistare in 10 o 12 posti insiedati su un  corto pezzo di una sola strada,quella principale di Montevideo.E per giunta sono  pochissimi gli Italiani che conoscono la sua essistenza.Il resto dipende del grado di appartenenza a qualche Istituzione dell’Emigrazione Italiana(che di solito sono poco piu che sigle con piu autottoni o autottoni con incartamento Italiano,verbigrazia la cittadinanza legale,che Italiani provenienti dall’Italia);dall’accesso a Internet perche i mezzi nazionali non diffondono notizie dell’Italia,o lo fanno in modo indiretto ed essiguo:due parole redattati dal giornalista autottono.Per quanto riguarda all’acceso a Internet c’è da dire subito che in termini assoluti sono scarsissimi le case e le famiglie che dispongono di accesso e collegamento con questo mezzo.(a)La qualita del collegamento non è buono perche la banda larga è carissima e la sua velocita di collegamento appena "media",perche le regolamentazioni nazionali sono poco funzionali,perche i servizzi sono scarsi (si pensi che io non possiedo dominio personale perche si deve obbligatoriamente pagare allo stato,o a imprese privati/pochissimi,una o due/in pochi mani e con funzionamento centralizato.E se vuoi fare un versamento tramite la banca è quasi impossibile perche sono poche le banche di collegamento all’estero con quelli che operano in Internet,infernali le procedure del giro dove finisci pagando per il servizio una parte considerabile di quanto versi, e perche gli stranieri ci vediamo truffati come è il mio caso che potrai vedere cliccando di seguito ( http://cianciminotortorici.spaces.live.com/blog/cns!59921AB7F02EF297!924.entry   );perche tutti gli insumi,software e hardware,sono carissimi scarsi e concentrati in pochi mani,come pochi sono quei tecnici in grado di adoperare questa tecnologia;ma sopratutto perche il servizio di collegamento subisce con frequenzia attentati che ti lasciano senza conessione uno,due,tre mesi .Gli autottoni sono costretti a recarsi in posti di consumo collettivo come sono i "Cyber-coofee" che si espandono in citta e che servono piu che altro ai giochi e "a stare insieme".Si vive in una specie di "gheto mediatico nazionale e territoriale" insomma.

Questo per quanto riguarda alle posibbilita oggettive di accesso all’informazione.Ma per quanto riguarda alle possibilita non oggettivi le possibilita di accedere all’informazione e peggio ancora:in questo pese gli Italiani che volenti o nolenti devono risiedere non habbitano in una collettivita Italiana ma sono costretti per via dei fatti a stare "integrati",cio’è mescolati con gli autottoni.Mica succede come in America dove trovi quartieri di Italiani,Irlandesi,Cinesi ecc..Certo la tendenza naturale con il tempo anche li è l’integrazione,ma con il tempo e naturalmente:ti innamori,ti sposi,fai delle amici e dopo due o tre generazioni ti trovi a essere Americano.Cua minga!:da bambino deve andare a giocare e studiare con loro a casa sua;aquisire le sue habitudini e identita e se possibile dimenticare i tuoi,il tuo passato e le tue radici prima di arrivare alla maturita.Sono poche i matrimoni fra connazionali,e pochi quelli che durano.Si fa un culto dell’amicizia e non gli devi abbandonare ne anche dopo sposato(magari portarli a letto con te,o farle parenti o farle formare parte del tuo intorno:cui i legami di famiglia sono "elastici" e non fanno "buona stampa",al meno fino che non li metti dentro).Impensabile trovare un "CINATWON","LITTLE ITALY", o cose del genere.Ma questo attegiamento viene incoraggiato dalle "nostre autorita diplomatiche":si pensi che in un tempo c’erano delle mutue sanitarie Italiani dove gli Italiani potevano farsi curare ed accedere al medico ma per decisione delle autorita furono chiusi e gli Italiani costrette ad andare alla struttura sanitaria statale o parastatale.L’unico "Ospedale Italiano" del paese non prende pazienti e i pochi servizi che offre vengono affittati a pagamento (in genere a istituzioni Uruguaiani).Se pensi agli Inglesi,Francesi,Americani ecc. ed altre collettivita stranieri all’estero vedrai che sono pochi,uniti e in genere collegati al lavoro,istituzioni e aziende delle loro nazioni.Ma gli Italiani sono sparsi e sono tanti;anche se non tanti come sembrano o esprimono le cifre ufficiali:mica è vero che gli Italiani in Uruguay sono il 40 per cento,è folle dire questo. Non consco cifre  ma mettendo insieme Italiani e discendenti di Italiani non arriva ne a un minimo di questo 40,il resto sono autottoni con antenati Italiani di terza o quarta generazione(anche 200 anni e piu),o parenti politici di un italiano(perche la nuova legge di cittadinanza lo permette)che magari non volevano saperne ne anche dell’Italia,ma ora "incartati" per la voglia di emigrare per via dell’impoverimento degli ultimi decenni o per motivi politici.Questa politica di "incartamento" è anche se non incoraggiata,ammessa e favorita dalle nostre autorita.E poi c’è il problema della lingua:cua si parla un Castellano(b) con carateristiche autottoni,piu o meno come nel resto di Sudamerica.Sono molto "chauvinisti" e non gradiscono parlare altre lingue.Un tempo nell’insegnamento statale (che è quasi esclussivo)si imparava Italiano,Inglese e Francese ma questa politica è stata abbandonata ultimamente,e particolarmente l’Italiano cacciato dei programmi di studio.La diversita linguista viene stimmatizata e perfino ridicolizata(particolarmente se è in Italiano o Spagnolo non locale,ma altre lingue sono improbabili)e le pochi fuoriuscita che si permettono e verso lo Spagnolo di Spagna per cui si puo affermare che si vive in un gheto della lingua e la cultura dell’Ispanita.(Niente "Gringos":non sempre è stato cosi e forse in un domani parleranno in un’altra lingua ma oggi è cosi).Pensate che cui c’è un giornale che ha lo stesso nome,lo stesso logo,lo stesso formato,la stessa modalita di pubblicazione e la stessa tendenza politica del nostro "LA REPUBBLICA" per cui si potrebbe pensare che sono le stesse editori e produttori:ma no…. non c’entra niente!:è in lingua Spagnola(Non vi preocupati non è un mutante,non fa concorrenza al CORRIERE DELLA SERA,non c’entrano niente fra di se ne con l’Italia).(Vedi sotto testimonio grafico)Ma questo non preocupa piu di tanto alle nostre autorita consolari,anzi coincidente nel tempo con l’esclussione dell’Italiano dell’insegnamento ufficiale abbiamo visto togliere della televisione e i mezzi emmisioni in Italiano fatti per Italiani collegati alla rapresentanza diplomatica.

"In queste condizioni tutta la possibilita che hai di essere informato dipende delle comunicazioni delle autorita

consolari,quando vengono gestiti correttamente cosa che como hai visto non succede mai.  

————

(a).In questi giorni il paese ha avuto una donazione degli STATI UNITI di una partita di computers da spartire nella popolazione disagiata specialmente in campagna(80% del territorio).Sono quelle computer gia conosciuti,costruite per il terzo mondo a buon mercato e che funzionano anche senza corrente alterna.Saranno distribuiti nelle scuole ai bambini ma non basta questo per parlare di un collegamento maggiore,fitto,massicio della popolazione a Internet.Tral’altro perche sono aparecchi rudimentari e poi perche il paese non dispone di un supporto tecnico sufficente e attualizato tanto in software come in hardware in grado di garantire il mantenimento continuo.

(b)Il dialletto della regione di LEON Y CASTILLA(dove è Madrid)divenuto lo Spagnolo ufficiale allo stesso modo del dialetto Fiorentino in Italia.Dialetto che ogni volta si parla meno  per via dei  separatismi(revival delle antiche spartizioni regionali medievali del regno di Spagna),e i correlativi rivendicazioni dialettali.Allo stesso modo del separatismo della Lega.Purtroppo questo dialetto che nella Spanga viene contestato dalle regioni e per tanto sta scomparendo;in Sudamerica lo parlano tutti anche se con varianti localisti,e perfino lo impongono con metodi di inquisizioni linguitico-culturale,eppure agli stranieri come noi.E guai alle deviazioni linguitici.C’è da impazzire con questi contradizioni.Manca che richiamino i territori di ultramare alle "potenzie occupanti".Cosa che gia hanno comminciato a fare con il Mercosur,revival politico ed economico dell’antico "Virreinato del Rio de la Plata".Vedremo un giorno ristabilire il Regno delle due Sicilie da noi ,o magari richiamare il FAR WEST e le regioni del Sud USA nei confine con il Messico,e anche questo?)

(4)Certo in Italia sono molti quelli che hanno un passato non democratico.Si capisce,nessuno è colpevole di decisioni altrui imposti dall’alto ed è inevitabile che cio accada fin che non passi il tempo,ma un po’ di pudore Cavaliere!.

(5)22 di Marzo 2008

E poi sentirse dire che AIR FRANCE o la Francia sia colonialista nei confronti dell’Italia è non solo qualcosa che nessuno si aspetterebbe mai ma adirittura una insania,la prova palese che ormai la sua paranoia e qualcosa in piu di una mia suposizione.Ma non finisce qui :ha lanciato una offerta di aquisto e gestione per l’ALITALIA senza nessun sostegno nella realta,senza nessun apoggio economico ne industriale,e senza essere governo ancora .Contando con un ipotetico trionfo pretende condizionare e perfino fare fallire la vendita .Non ha sostegno nella realta perche si sa che è qualcosa di impossibile,lui non ha i soldi,la compagnia  è in fallimento  e i tempi d’intervento sono decaduti,non ha un piano serio e fattibile,cio  che fa della sua offerta una bambinata senza piede ne testa,una MEGALOMANIA.Di piu ha invocato la banca INTESA SAN PAOLO ma la propia banca ha smentito avere e volere tirare fuori i soldi.Una vechia proposta della banca è stato assolutamente abandonata e non è nella testa di nessuno,anzi la propia banca considera solido il piano di AIR FRANCE mentre lui va in giro a dire che non è vero e che il vero è quello che i propi chiamaati in causa dicono che non è vero(folle);tutti i suoi compagni di partito non si aspettavano sentere spararle cosi grosse e fanno mutis per il foro tranne quelle propio del Nord(e niente di meno che il  presidente dell’importantissima regione industriale del VENETO) che lo vedono fuori senno e si discostano dicendo che lo scalo di VENEZIA è meglio di MALPENSA (l’altra scusa)e va bene cosi.Insomma contra ogni evidenza della realta,contra il consiglio di tutti e anche dei suoi(meno quelli della Lega ovvio)senza nessun sostegno nei fatti e facendo gola di un nazionalismo antidiluviano,una mancanza di responsabilita border con la pazzia,e una megalomania adirittura pazza pretende mettere in piede un aquisto impossibile e far fallire un’ottima possibilita per ALITALIA,il paese e il progetto di UNIONE DI EUROPA come nemeno l’OLANDA(poveri sottosviluppati sottomesi al colonialismo FRANCESE)oserebbe fare.

E poi un conto è che Gedafi,il dittatore di un piccolo stato sottosvilupato accusi Calderoli di colonialista per fatti avenuti 50,100 anni in dietro quando la Libia era veramente una terra Italiana e l’Italia vantaba un IMPERO(che solo nell’Immaginazione megalomaniacamente folle di Mussolini ha essistito),e un altro conto è che accusi di colonialismo la Francia nei confronti dell’Italia,roba da matti,viene da impazzire propio.(a)Insomma non  ho dubbi che BERLUSCONI ormai sia diventato "poco sereno e troppo immaginativo":oltre a paranoico,megalomane e disperato,pericolosamente irresponsabile.

(a)E poi una ignoranza(non merita chiamarsi furbizia):la Francia non ha mai stato un paese colonialista.Caso mai Imperialista Cavaliere:Impero era quello di Napoleone,e poi la  Francia è una Repubblica mica un Regno.Anche se ci sono state Republiche colonialiste e Regni Imperialisti,ma non è il normale:ad ess. l’Irlanda una preferita del Cavaliere si fa chiamare Repubblica e purtroppo ha partecipato nelle ex-colonie del Regno d’Ingliterra ,la Russia si fa chiamare anche republica e si dice-va antimperialista e attacava i molini di vento perche non ho mai visto uno stato nominarsi Impero.E poi a equilibrare "asimetrie" ci pensavano anche le Satrapie:che cosa sarebbe uno stato preso in afitto?Colonizato o Colonialista?Magari dipende dello status dell’afittante.Lei Cavaliere ne sa qualcosa?.Ne ha mai visto afittare qualcuno?

Insomma non ci sono regole e tutti le forme di sfruttamento di uno stato in mano di un’altro sono da condannare e la vera astuzia se cosi potrebbe chiamarsi  è adoperare questo linguagio antidiluviano.Si vede che il Cavaliere stenta a staccarsi dal medioevo o la seconda guerra per lei non ha essistito.La storia la ha fermato li.

Su questo argomento vedi sotto tre commenti pubblicati in due giornali Italiani.

TESTIMONI GRAFICI:Sopra hai visto un estratto della legge redattato dal consolato Italiano a Montevideo,ora vedi altri brani direttamente dalla normativa e regolamentazione legale:

lunedì 17 marzo 2008

PAR CONDITIO:Non tutti hanno la fortuna di BERLUSCONI.Questo è un’altro incartamento elettorale arrivatomi in questi giorni,vedi e clicca sulle foto:

lunedì 17 marzo 2008

 

 

 

Questo è quello che succede quando l’informazione non essiste o viene gestita male:

Queste sono due lettere inviati alle autorita consolare con motivo delle elezioni scorsi.

lunedì 17 marzo 2008

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questi documenti sono stati inviati al Consolato e l’Ambasciata Italiana in Uruguay(che sono uffici diversi e non sempre coincidenti)via posta ordinariae via fax,cua ci sono i comprovanti.

 

lunedì 17 marzo 2008

 

 

LO CONOSCI STO LOGO?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

7 APRILE 2008

ALITALIA,AIR FRANCE:La vicenda ALITALIA-AIR FRANCE è andata avanti dopo l’inizio di questa lettera per cui fra i tanti interventi nei diversi giornali online sull’argomento che troverete cliccando sotto in fondo pagina,voglio pubblicare cua gli ultimi.

1-IL GIOCO:

Il gioco nei bambini svolge un importante ruolo nella presa di conoscenza del mondo che lo circonda:mamma,famiglia,scuola,dintorno sociale.Con il trascorso del tempo,arrivata la maturita continua ad avere un ruolo in quanto fattore di catarsi e sublimazzione dell’agresivita tanto individuale come collettivo,rinsaldando i raporti umani fra l’amicizia e ofrendo alle masse una via d’espressione collettiva dove sfogare le tensioni.Sapiamo benissimo che i topi in una situazione di convivenza afollata in uno spazio ridotto a mancanza di sfogo ludico entrano in conflitto e si uccidono fra di loro.Questo potrebbe essere la conseguenza della convivenza in spazi stretti delle moderne megalopoli.Lo sanno benissimo i governanti e fin dall’antichita i giochi,ad ess. sportivi sono tanto uno strumento di catarsi nella convivenza dei popoli(si pensi ai giochi olimpici dell’antica Grecia ai moderni campionati sportivi),come un termometro del grado dei raporti pacifici fra popoli deversi:l’inizio della seconda guerra mondiale è stata segnata per il ritiro di alcuni paesi al campionato calcistico organizato da Hitler,si pensi a Munich e cio che accade ogi con i giochi olimpici de pechino dove le potenze accidentali si ritirano o altri dubitano di andare per causa della violenza nel Tibet.

Aldifuori di queste situazioni il giocho non gode di alcuna funzione e quando persiste fra gli adulti si transforma in una attivita patologica tanto individuale come collettiva:trasluce mancanza di maturita,scarso senso di convivenza e di aplicazione alla reale soluzione dei conflitti della convivenza.Inoltre tutti sapiamo quanto crudeli e spietati possono essere i bambini nei suoi giochi poiche non hanno un freno ne interno ne sociale;figuriamo cosa succede quando questa condotta viene mantenuta in un adulto.E peggio ancora se questo adulto ha risponsabilita sociale.

Questo sembrerebbe essere il caso del Cavaliere:non è mistero che lui è un imprenditore calcistico di primo ordine e buona parte del suo successo politico lo adebita a questa attivita che li permette visibilita nelle masse,.Come governante non ingnora il ruolo dei giochi nelle societa e cosi in un momento di dificolta politica e in coincidenza con l’evento elettorale ha organizato i suoi piccoli giochi olimpici a Torino.

La sua oposizione all’unione ALITALIA-AIR FRANCE senza argomenti,senza fatti reali che sustentino il suo blocco,smentitito per quelli che lui segnala come sostenitori della cordata,ci dicono adirittura che il Cavaliere ha perso ogni senso della realta,e che il suo carattere ludico oltrepassa la sua passione sportiva e afronta la politica con la stessa attitudine.E quanto egoistico,crudele e spietato puo essere un adulto giocando con il destino di tutti quanti con argomenti campati per aria,contradetti e smentiti un giorno si e l’altro anche.Dove è la cordata?A cosa servira se ci fosse? Ora esci fuori a dire che semplicemente non ci sta perche non è una fusione come con KLM ma una aquisizione.Questo no è un argomento di un governante maturo,sono invidie e comparazioni infantili che nell’escenario dei moderni stati dell’Europa dei tempi dell’unioni non ci stanno ne in celo ne in terra,ma il Cavaliere non ignora che si oggi Alitalia non puo fare una fusione e semplicemente perche ALITALIA è in bancarotta,e svuotata economicamente e fallira in breve,quindi non è in grado di gestire una relazione diversa ne con AIRFRANCE,ne con KLM,ne con LUFTANSA ne con nessuno.E se questo è cosi è perche il suo governo in 5 anni non ha saputo,ne voluto,ne potuto fare niente perche la compagnia non arrivasse a questa situazione:inutile invocare "antinordismi" inessistenti,fantasiosi,ludici perche è stato propio un governo Prodi di centrosinistra a mettere in piedi MALPENSA,inutile invocare "colonialismo" Francese, non siamo nel medioevo e i raporti fra la Francia e l’Italia non sono mai stati di questo genere ma piu maturi.E’ un fatto economico-industriale Cavaliere e lei ne ha responsabilita per non avere fatto niente perche la compagnia di bandiera non cadessi cosi in basso. In questi casi forse uno schiaffo ai bambini non è cosi male.

(Lo schiaffo allude all’annuncio di Antonio Di Pietro de iniziarli azioni legali per "insiding trading",distorsione del mercato e il titolo in borsa.Vedi questo mio commento e l’articolo cua: http://news.kataweb.it/item/427487/alitalia-di-pietro-berlusconi-vedraprocura-repubblica?nc&nc#commenti&nccommenti

 

2-"FORZA ALITALIA":

Vi racconto una storia:erano i tempi della nascita del nome di un partito politico oggi sconfitto,sparito,transformato,che pero in Italia nel bene o nel male ha fatto epoca,FORZA ITALIA appunto.In quelli tempi era in atto uno dei tanti episodi di espulssione di lava nel monte ETNA,la terra tremava,la popolazione scapava dei pressi del monte e si vivevano momenti di paura per il futuro di quella gente.Io che vivevo al nord mi capitava di vedere in molti citta un graffiti che in quelli tempi è divenuto conosciuto.Recitava cosi:FORZA ETNA.Una barzelletta di umore macabro senza dubbio,e che parlava dei sentimenti che nutrono certi ceti nordisti nei confronti del meridione.Purtroppo questa barzeletta è la fonte ispiratrice,del nome di questo partito politico di funesta memoria.E questo la dice lunga di quanto tenga in considerazione il meridione,l’unita del territorio Italiano e la causa nazionale questo triste personaggio che è Berlusconi e il suo conglomerato politico che oggi si straccia le veste di fronte alla vendita ad AIR FRANCE e grida al nazionalismo e alle "pari dignita".Destino vuole che questi cultori del nordismo che pero si dicono nazionalisti ed invidiano gli autonomie del meridione(cercando ponti che non possono fare)e che sono disposti a sacrificare l’Italia(scusati ALITALIA)in nome di un chauvinismo simbolizzato in MALPENSA(che paradosso mediante è stato meso in piedi da quelli che loro accusano di antinordismo),oggi devono vedere come gli abitanti dell’ETNA sono sopravissuti e godono di buona salute,come ALITALIA decollera all’ombra di quelli che loro non considerano "con-nazionali",e devono vedere come FORZA ITALIA ha scomparso e MALPENSA è stato sgomberato e non sopravivera come il grande hub regionale che avevano immaginato.E troppo?Si ma meritato.Pero non si arrendono e MALPENSA VIVE E LOTTA.Di fronte a questo scenario dovrei dire complimenti Professore al suo spirito ancora dialoguista e FORZA ITALIA(Scusi Professore:FORZA ALITALIA avrei dovuto dire)

3-FORZA ITALIA(O "TRINITY CI PROVA ANCORA"):

Spunta la santissima trinita:Re Letta ci prova ancora. Tuttti ricordiamo le ore della caduta del governo Prodi,tutti ricordiamo la formula di transazione dopo fallita,il governo per le riforme di G.Letta.ALITALIA non è ITALIA ma li sommiglia e come.Il duo del bipolarismo PRODI-BERLUSCONI che è da parecchi anni sulla scena Italiana ci prova ancora.Gelosie del flirt VELTRONI-BERLUSCONI?Chi lo sa,fatto è che la formula di sintesi trinitaria,lo santo spirito di Re Gianni Letta(segretario del governo Berlusconi e segretario dil governo Prodi),fallita AIRFRANCE viene tirato in ballo da PRODI ancora una volta.Forse per dire che ancora Berlusconi non è stato incoronato,forse per non sentire la mancanza dell’altro(Jean Spineta intendo dire) :P rofessore..FORZA ALITALIA!(Scusi FORZA ITALIA avrei dovuto dire.O c’e da pagare l’uso del logo a Berlusconi?)E se il Francese non torna al tavolo ci acontentiammo del suo fantasma e tira a campa’.A Roma,in ogni modo Francesi restiamo,che differenza c’è?Nessuna,ci pensa lo spirito santo.(E Berlusconi che senza di lui non ci puo essere sintesi trinitaria)Il piano industriale?Bene grazie.

Su questo commento vedi anche cua:

 

4-FORZA ETNIA:

Forse i Francesi hanno qualcosa da insegnarci oltre a la gestione di una compagnia aerea.Se vuoi saperne di piu clicca sul mio nome (Scritto da: DOTT. GIUSEPPE CIANCIMINOI TORTORICI | 06/04/08 a 18:11 )e vedi una piccola commedia Francese contro i pregiudizi che prende in giro i "terroni" di oltralpe.(Non tutti quelli della Padania in giu,ovvio).A Berlusconi non piaciono i Francesi ma non c’è alternativa:ALITALIA fallira in breve,altre proposte serie non se ne vedono,la cordata non è altro che un diversivo elettorale.Gli imprenditori coinvolti sono i soliti inversori che l’hanno acompagnato nel governo anteriore e non hanno fatto nulla perche non si arrivassi a questo punto.Faranno qualcosa di diverso in futuro?I sindacati sono dei mutanti che non si sa mai da quale parte stanno,se dei lavoratori,se dai consumatori,dagli imprenditori,dal governo o semplicemente della politica.Gia la politica:che ci sta a fare in una vicenda essenzialmente tecnologica,industriale?E poi in tempi di Unione Europea che Berlusconi ha promesso lealta nel suo programma perche questi pregiudiziali nei confronti dei Francesi?Dopo tutto non siamo cosi diversi,tutti Europei siamo quasi la stessa etnia.Rispetti il suo programma e lavori in UNITA .FORZA ETNIA.

 

VEDETI IL 2,3 e 4 DIRETTAMENTE CUA:

Su La Stampa:

Su La Repubblica:

 

Sulla commedia Francese vedi cua:Sono 2 Link,uno con il libretto e scene del film "Bienvenue chez les Ch’tis’" (foto e video) e l’altro con un articolo su LE FIGARO.

- http://www.lefigaro.fr/cinema/2008/04/04/03002-20080404ARTFIG00646-les-ch-tis-championsdu-cinema-francais.php

- http://www.repubblica.it/trovacinema/pop_gallery.jsp?idContent=345056&i=0

Tutti questi commenti e tantissimi altri gli puoi vedere direttamente insieme cliccando di seguito:

 http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/144781

Come parole conclussivi diro che penso che l’Italia stia perdendo l’occasione di entrare in Europa "a pieno titolo" e non come un paese in piu del mucchio che hanno formato l’UNIONE EUROPEA;e di superare i suoi attavici settarismi,la sua conosciuta "alterita" nei confronti del resto dei paesi oltralpe.La catena Alpina non diventi la nostra "TROCHA ANGOSTA".!("Trocha angosta" fa riferimento alla lungezza dei binari nei treni della Spagna,che sono di dimensioni ridotta.Il regime di Franco gli aveva fatto cosi per sicurezza e per ridurrere il contatto con il resto di Europa.Erano tempi di guerra,e poi il Generalissimo era fiero dell’Ispanita e ci teneva a separare le colonie di lingua Spagnola,il suo mondo Ispano che non voleva condividere,del resto di Europa.Non mi risulta che questo oggi sia mutato)

——————————————————

APRILE 2008

ATTENZIONE:IL TEMPO LEGALE PER IL VOTO ALL’ESTERO E SCADUTO.QUANDI LA MIA FAMIGLIA NON HA VOTATO QUESTE ELEZIONI.(MIA MADRE E’ IN ITALIA PERO NON PUO VOTARE PERCHE NON HA FATTO OPZIONE DI VOTARE FUORI DEL SUO LUOGO DI RESIDENZA,URUGUAY,ENTRO I DIECI GIORNI REGOLAMENTARI DOPO DE INDETTO IL CHIAMATO A VOTARE)(1).INSOMMA PER LA MIA FAMIGLIA LE ELEZIONI SONO FINITI E NON ABBIAMO VOTATO ALL’ESTERO(E QUESTA VOLTA NE ANCHE IN ITALIA).MI AUGURO CHE QUANDO VENGANO FUORI I RISULTATI LA SAGGEZZA DEL POPOLO ITALIANO SIA STATO IN GRADO DI ELEGGERE I MIGLIORI PER IL BENE DEL NOSTRO PAESE.

 (1)VEDI IL POST "ELEZIONI IN ITALIA" SU QUESTO STESSO BLOG DI SEGUITO O CLICCA CUA:

http://bp0.blogger.com/_M3cvsjTBs7Y/R-Auyuq0LrI/AAAAAAAAAjE/9gUk6KrUSJ8/s1600-h/lastscan.jpg

http://docs.google.com/View?docID=dckm79x7_49hsz2jq8g&revision=_latest

——————————————————–

APRILE 2008,ATTENZIONE:

I PRIMI DATI DI QUESTI ELEZIONI GIA SONO PERVENUTI:!HA VINTO IL PARTITO DIL NON VOTO ALL’ESTERO!.HA VINTO PER LA SECONDA VOLTA DOPO LA MESA IN PRATICA DI QUESTA LEGGE-TREMAGLIA ,E QUESTA VOLTA PER MARGINI PIU AMPIE DALLE ELEZIONI SCORSI.ALLORA CONTINUO AVENDO RAGIONE NELLA MIA PREDICA E ORA CON PIU FORZA DI PRIMA:GLI ITALIANI RESIDENTI ALL’ESTERO NON VOGLIONO VOTARE ALL’ESTERO,VOGLIONO ESSERE CITTADINI ITALIANI A PIENO TITOLO E VOTARE NELLA SUA PATRIA DOVE DEVONO ESSERE RESTITOITI.GLI ITALIANI ALL’ESTERO DICONO ALLA CLASSE POLITICA:FUORI DA QUESTA REPUBBLICA DI SALO ALL’ESTERO,FUORI DA QUESTE DUE ITALIE,IL VOTO ESTERO VA ABOLITO E GLI ITALIANI VANNO FATTI RIENTRARE A VIVERE NEL SUO SUOLO ANZI CHE ESSERE OBLIGATI A VOTARE E VIVERE ALL’ESTERO.NELLE ELEZIONI SCORSE L’AFLUENZA AL VOTO E’ STATO DAL 42 PER CENTO E IN QUESTE ELEZIONI DEL 41 PER CENTO.(DALTRONDE ELEZIONI CHE NON SI AVREBBERO DOVUTO FARE SE NON AVESSI MEDIATO UNA LETTURA ERRONEA DEL COMIZIO ANTERIORE,UN RICHIAMO AL VOTO CON MINACIE DI VIOLENZIA  DA PARTE DI BERLUSCONI E LA LEGA,E GLI AMBIZIONI DI CERTI CETI POLITICI  DI SINISTRA E DI DESTRA MASCHERATI DI TRASFORMISMO).

E INOLTRE HO AVUTO RAGIONE PER QUANTO RIGUARDA ALLE DENUNCIE DI BROGLI:NON C’E’ NULLA DI CONCRETO PERO I DUBBI VANNO IN DIREZIONE AL PARTITO DI BERLUSCONI,CHE PARADOSSALMENTE E PARANOICAMENTE SPARA URLA DI FRAUDE IN TUTTI LE DIREZIONI.

)I DATI IN UN’ARTICOLO DI LA REPUBBLICA:

La Farnesina ha reso noti i dati dell’affluenza dei votanti fuori dall’Italia

Gli elettori sono stati più di un milione. Nel 2006 percentuale del 42,07% Lieve calo dei voti all’estero

Ha partecipato il 41,66% 

ROMA - Il primo dato ufficiale di queste elezioni riguarda l’affluenza degli italiani residenti all’estero. Secondo i dati resi noti oggi dalla Farnesina, la percentuale dei votanti fuori dall’Italia è in lieve calo. L’affluenza degli italiani all’estero è stata del 41,66%, in leggera diminuzione rispetto al 42,07% del 2006.

"Un dato confortante" secondo il viceministro degli Esteri, Franco Danieli, che ha parlato anche di qualche "disguido" nel voto, ma "molto limitato". Danieli si è anche soffermato sulla legge Tremaglia:"Va profondamente modificata: la legge prevede un voto per corrispondenza, quindi comporta inevitabilmente la consegna della busta all’elettore, e certo lo Stato non può mettere un carabiniere in ogni casa per accertare il comportamento".

Le operazioni di voto per i connazionali residente all’estero sono terminate giovedì e dopo una procedura complessa di spedizione delle schede, lo spoglio avverrà a partire dalle 15 di lunedì a Castelnuovo di Porto, alla periferia di Roma.

Secondo le tabelle fornite dalla Farnesina gli italiani aventi diritto di voto all’estero sono 2.924.202, mentre i plichi restituiti con le schede votate sono stati 1.204.720. La percentuale di plichi tornati indietro per mancata consegna è del 7,18%.

In queste elezioni per la prima volta i militari e gli altri cittadini italiani temporaneamente all’estero (dipendenti della pubblica amministrazione, professori e ricercatori universitari, in tutto 14.827) possono votare per le circoscrizioni nazionali. Il ministro della Difesa Arturo Parisi ha espresso "viva soddisfazione" per il felice esito delle operazioni di voto dei militari all’estero, impegnati nello svolgimento delle varie missioni internazionali. Dei 14.827 elettori temporaneamente residenti all’estero ha votato il 96,51%. Tra questi, dei 3.757 militari ha votato il 99,65%

(11 aprile 2008)

VEDI L’ARTICOLO DIRETTAMENTE CUA: http://www.repubblica.it/2008/04/sezioni/politica/verso-elezioni-20/voto-all-estero/voto-all-estero.html

 E CUA: http://www.corriere.it/Politica/2008/elezioni08/voto_estero_calo_d7e6f6b8-07d3-11dd-b1ed-00144f486ba6.shtml

   2)-I BROGLI IN UN ARTICOLO DEL CORRIERE DELLA SERA:

Indaga la Dda di Reggio Calabria. Voci su Dell’Utri, che nega: «Mai ricevuti avvisi di garanzia» Brogli, Amato: «Consolati allertati» Tramite alcuni consoli onorari, in America latina risulterebbero votate 50 mila schede bianche

Il ministro dell’Interno Giuliano Amato (Lapresse)ROMA – I consolati italiani sono stati «allertati» per il rischio di brogli elettorali nelle circoscrizioni estere «e da parte nostra l’attenzione è massima». Lo ha reso noto il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, dopo che la Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Reggio Calabria ha ammesso di condurre un’inchiesta «delicatissima» su presunti brogli nel voto in America latina organizzati dalla cosca Piromalli della ‘ndrangheta di Gioia Tauro tramite alcuni consoli onorari italiani. «Le misure adottate dal ministero degli Esteri possono aver prevenuto il danno», ha auspicato Amato.

MOMENTO DELICATO – Nell’inchiesta sono coinvolti un uomo d’affari siciliano, Aldo Miccichè, e un parlamentare in carica siciliano, candidato nelle prossime elezioni di cui non si conosce l’identità né il partito. In pratica si vorrebbe far risultare come votate circa 50 mila schede bianche. La notizia, pubblicata da alcuni giornali, è stata confermata dal procuratore di Reggio Calabria Francesco Scuderi, che però non ha fornito ulteriori particolari. «A soli due giorni dal voto il momento è delicatissimo», ha detto Scuderi, «anche perché negli articoli riportati sui giornali ci sono molti dettagli che avrebbero dovuto rimanere riservati, e sarebbe irresponsabile da parte nostra in questo momento rivelare ulteriori particolari. Dopo il voto – ha aggiunto Scuderi – potremo fornire qualche notizia in più. Al momento non è il caso di dire altro». Nei giorni scorsi Scuderi e il pm Di Palma hanno incontrato Amato per informarlo dell’inchiesta.

INCHIESTA – L’indagine è partita dalle intercettazioni tra alcuni esponenti in carcere dei Piromalli in cui si faceva riferimento al voto all’estero. I Piromalli, alla quale sarebbe collegato l’imprenditore Aldo Miccichè che si è trasferito in Venezuela, hanno importanti collegamenti in America latina. «Il voto per corrispondenza dall’estero è fatto in modo che le buste si accumulino nei consolati prima di essere spedite in Italia», ha spiegato il ministro Amato. «Mi auguro che i consoli se le siano tenute sotto il letto, tenendole d’occhio prima del trasferimento in Italia. A Castelnuovo di Porto, dove vengono ricevute, è stato moltiplicato il personale che deve esaminare le schede, e i seggi sono stati portati da 760 a 1.200 per agevolare il lavoro degli scrutatori».

DELL’UTRI: «NON HO RICEVUTO ALCUN AVVISO DI GARANZIA» – Venerdì sera si è diffusa l’ipotesi che anche Marcello Dell’Utri potesse essere coinvolto nell’inchiesta, ma lui respinge qualsiasi ipotesi di coinvolgimento in vicende di presunti brogli: «Stiamo scherzando? Stiamo dando i numeri! Se vogliono sollevare un polverone elettorale, io questo putroppo non lo posso impedire. Ma – ha ribadito Dell’Utri – stiamo dando i numeri». Aldo Miccichè, l’imprenditore coinvolto nell’inchiesta della Dda di Reggio Calabria, dice di non conoscerlo personalmente ma di averlo sentito per telfono: «È una persona con la quale ero qualche mese fa in contatto per ragioni di energia. Lui in Venezuela si occupa di forniture di petrolio. Io ero in contatto con una società russa che ha sede anche in Italia, per cui – spiega Dell’Utri – conoscendo questi russi ho fatto da tramite». In vista delle elezioni Miccichè si sarebbe fatto avanti con il senatore di Forza Italia: «mi ha detto "Posso occuparmi del voto degli italiani all’estero qui in Sudamerica?". Io – racconta Dell’Utri – l’ho messo in contatto con la nostra rappresentante, Barbara Contini. Poi il discorso si è chiuso. Questo signore si è interessato di organizzare il voto degli italiani all’estero come si sono attivate tutte le persone di tutti i partiti e di tutte le latitudini. Quindi non vedo dove sia la materia del contendere». Miccichè – prosegue il senatore di Forza Italia – «non lo conosco fisicamente. È un personaggio peraltro notissimo in Italia. È stato amministratore della Dc negli anni ’60-’70. Credo che a suo tempo abbia avuto delle vicende giudiziare legate a Tangentopoli. Per il resto è un cittadino che vive da molti anni in Venezuela, con famiglia. Non vedo cosa ci sia di strano». Di avvisi di garanzia, infine, Dell’Utri dice di non saperne nulla: «No, non ho avuto alcuna comunicazione».«Non ho ricevuto alcun avviso di garanzia», dell’inchiesta «ho letto sui giornali», «non conosco personalmente Aldo Micchichè ma l’ho sentito per telefono» e l’ho messo in contatto con Barbara Contini perché «lui si è offerto di occuparsi dei voti degli italiani all’estero». Così il senatore Marcello Dell’Utri (Fi) risponde in merito all’inchiesta sui brogli elettorali in cui il suo nome risulterebbe coinvolto.

CONSIGLI - Timbrare subito le schede bianche scrutinate. È uno dei provvedimenti del Viminale per evitare brogli. «Ho emanato una circolare in cui si raccomanda ai presidenti di seggio di timbrare subito, come previsto dal procedimento di spoglio, le schede bianche man mano che vengono estratte dall’urna», ha spiegato Amato. «È una delle preoccupazioni segnalate da alcune forze politiche ed è giusto eliminare ogni elemento di preoccupazione».

RISULTATI LENTI – «Abbiamo ribadito ai presidenti che le schede si trattano una a una. Per questo è possibile che i risultati effettivi arrivino con maggiore lentezza», ha preannunciato il ministro dell’Interno, che ha reso noto di avere invitato a seguire con lui la notte elettorale gli ex titolare del Viminale Roberto Maroni, Claudio Scajola, Giuseppe Pisanu ed Enzo Bianco. «Ci tengo per me, per i miei precedessori e per i miei successori che non venga messa in dubbio la qualità del Viminale come casa di vetro dove si lavora secondo il principio di legalità».

11 aprile 2008

VEDI L’ARTICOLO DIRETTAMENTE CUA:

http://www.corriere.it/Politica/2008/elezioni08/amato_brogli_830582fc-07ad-11dd-b1ed-00144f486ba6.shtml

O CUA:

http://www.repubblica.it/2008/03/sezioni/cronaca/ndrangheta-1/voti-estero/voti-estero.html

——————————————————————————————-

APRILE 2008

LE ELEZIONI SONO PASSATI E IO NON HO INVIATO LA LETTERA PRECISAMENTE PER NON CADERE NELLO STESSO ERRORE DI QUELLI CHE MI L’HANNO INVIATO:NON DARE UN ALIBI HA CHI RAPPORTI CON NOI NON NE HA.CHI VOGLIA SAPERE COSA SIA SUCCESSO IN QUESTO PERIODO DI TEMPO LEGA I MIEI COMMENTI NEI GIORNALI ONLINE DELL’ITALIA E FRANCIA CLICCANDO DI SEGUITO:

 http://espace.canoe.ca/dtgiuseppecianci/blog/view/144781

PERO VORREI FINIRE CON DUE PAROLE SULLA VICENDA ALITALIA CHE HA CENTRATO IL DIBATTITO ELETTORALE :

AIR FRANCE SI HA RITIRATO PERCHE LE CONDIZIONI POST-ELETTORALE FACEVANO CHE GLI ACCORDI PRE-ELETTORALI FOSSERO "NON PIU VALIDI"(PAROLE DEL CAPO AIR FRANCE).

A MODO DI RIASSUNTO DELLE MIE OPINIONI SU QUESTA VICENDA TRASCRIVO UN MIO COMMENTO A "LA REPUBBLICA":

 "Trinity cialtrone preelettorale ci prova ancora: Vergognante è la parola che subito viene in mente ad uno che guarda lo spettacolo della politica domestica dall’estero.Vergognate lo spettacolo che sta dando la nostra classe politica intorno alla vicenda Alitalia.Berlusconi ha fatto saltare il salvatagio con Air France per le sue dichiarazioni prelettorali nazionalisti,xenofobi e protezionisti in materia economica tanto come lo è la lega.Dopo ha voluto desdirsi tiepidamente chiamando in causa pari dignita che lui non da al popolo.E adesso fa le colpe ai sindacati,che pero "hanno fatto bene".Tanto di quel bene che ha fatto lui:le condizioni erano inacettabile.Perche sull’altare di Malpensa si vuole sacrificare Alitalia?(cosi come sull’altare del Nordismo Teutone-aglutinante la lega vuole sacrificare l’Unita Italiana).Ma le conseguenze non sono stati solo il ritiro di AirFrance ma un chiaro isolamento internazionale di questo scachiere politico post-elettorale:l’Italia non è fidabile.Certo che i sindacati(se cosi si vuole chiamare a questi mutanti che non si sa mai da quale parte stanno)hanno la sua responsabilita,ma a chi legge la stampa Francese risulta ben chiaro che la responsabilita è di Berlusconi,gli ha sparato grossissime.Ma lasciamo le parole e veniamo ai fatti:dov’è la cordata?L’azienda Italia affonda ma lui ha le tasche piene e i suoi affari vanno bene,perche se lui intende con i suoi soci comperare Alitalia i soldi per il salvataggio non gli ha tirato fuori lui?Perche tutti noi dobbiamo finanziare le sue avventure imprenditoriali?Perche nel suo programma pre-elettorale dichiara amore eterno e lealta all’Unione Europea e ora viene a meno quuesto impegno con un’impresto che l’UE ha bocciato piu volte espressamente?Non c’è piu che una risposta:cialtrone preelettorale.

Ma non meno irresponsabile è l’attegiamento della maggioranza ancora in carico che piu volte ha argomentato la negativa dell’Unione e ora tira fori il doppio dei soldi richiesti per il salvataggio.Forse la giustizia dovrebbe riaprire il dossier San Marino?E non dimentichiamo che il suo governo è saltato per la lettura erronea dei dati elettorali delle elezioni scorsi,con accordi post-elettorali innecessari.E poi gli argomentazioni del decreto:cosa vuol dire con "pericolo per la continuita territoriale dell’Italia"?Siamo magari alle porte di una guerra civile?Di una di secessione?Dobbiamo cedere alle minacie e incitazioni alla violenza dei secessionisti(Lega,Berlusconi e ora Veltroni)?Ma mi manca la terza gamba dell’indecoroso spettacolo:Re Letta.Questo griggio personaggio che fra bambaline ha fatto di nexo fra i vari governi alternanti Prodi-Berlusconi.Non meno protagonista è stato il suo ruolo.Ha questo punto direi che senza aspettare cosa dira l’unione Europea,e per salvarsi di tutti questi cialtroni pre-elettorali,e stando ai dati insorti nelle elezioni il popolo Italiano allo stesso modo che il mondo civilizato non dovrebbe farsi intimidare delle minacie e non dare la fiducia a questo nuovo scachiere politico.I numeri ci sono:votino lo steso quelli che pensano lo stesso.Al meno a stare a quanto hanno detto alla campagna pre-elettorale.O siamo tutti Trinity?Quello del titolo,chi ha seguito i miei commenti capira.

E A QUI CREDA CHE IN ITALIA NON SI AGITI IL FANTASMA DEL RAZZISMO LO INVITO A LEGGERE QUESTO EDITORIALE CULTURALE DEL GIORNALE "CORRIERE DELLA SERA",ATTORE DI PRIMO ORDINE SULLA SCENA POLITICA ITALIANA.UN RAZZISMO DI QUELLO PEGGIORE(SE MAI C’E’ NE FOSSE QUALCUNO BUONO),IL PIU SALVAGGIO,PEDESTRE,ROZZO,IL PIU IGNORANTE,PIU INCOSCENTE,ACRITICO E SENZA NESSUN DISCERNIMENTO RAZIONALE:E QUINDI QUELLO PIU PERICOLOSO,QUELLO CHE IO CHIAMO "RAZZISMO AL COLORIMETRO",CIO’E’ VISCERALE,DI QUI NELLE VISCERE HA UN COLORIMETRO E REAZIONA ALLA PRIMA IMPRESIONE DEL COLORE SENZA VEDERE LA PERSONA CHE C’E’ DIETRO NE COME LA PENSA(SENZA IDEOLOGIA)NE COSA FA,SENZA PERCHE E SENZA COMO,"SENZA SE E SENZA MA".RAZZISMO RAPRESENTATO IN ITALIA DAI TRANSFORMISTI DI DESTRA E DI SINISTRA,CIO’E’ I SEGUACI DELLA LEGA NORD DI BOSSI,DEL PARTITO DELLA LIBERTA DI BERLUSCONI E DEL PARTITO DEMOCRATICO DI VELTRONI.CLICCA E VEDI IL TESTIMONIO GRAFICO SOTTO:

lunedì 14 aprile 2008

 

 

 

GLI ELEZIONI SONO FINITI ANCHE PER ALITALIA MAI SUOI GUAI DURANO E DURERANNO A LUNGO:AIR FRANCE SI E’ RETIRATO,TUTTI GLI ALTRI COMPAGNIE INTERNAZIONALI NON SONO INTERESSATI AD INVERTIRE IN ITALIA,LA CORDATA NON C’E’ STATA E COME CAPITA DI SOLITO CON GLI AZIENDI STATALI,PER CONTINUARE A FUNZIONARE LO STATO HA DOVUTO TIRARE FUORI 300.000 EURO.SERVIRANNO A "TIRARE A CAMPARE" SEI MESI,IL TEMPO CHE BERLUSCONI CHIEDE PER "METTERE IN PIEDE" LA FAMOSA CORDATA.NON HO DUBBI CHE NESSUNO VERRA A RISCATTO DELLA COMPAGNIA E FINIRA O CHE SE NE APROPIA BERLUSCONI(E SEGUACI) PER INGROSSARE IL SUO PATRIMONIO DI RICCO "SELF MADE MAN"(E PURTROPPO CHI HA DETTO CHE NON HA SENSO DELLO STATO?C’E’ MEDIASET,IL CALCIO ECC,ECC,TUTTI SERVIZI DI STATO,NELLE SUE MANI DI "SELF MADE MAN DI STATO", SE NE MANCASSERO LE PROVE);O FINIRA CON I LIBRI IN TRIBUNALE,LIQUIDATA E CONTINUEREMMO A VOLARE CON LE COMPAGNIE E AEROPORTI DELLA LEGA.MA NE ANCHE COSI FINIRANNO I GUAI AEREE DEGLI ITALIANI PERCHE NON E’ QUALCOSA CHE VENGA RISOLTA SOLO CON SOLDI E VOLONTA,BISOGNA UN PIANO TECNOLOGICO-IDUSTRIALE E L’ITALIA NON C’E’ LA E/O NON VUOLE AVERLO.

PURTROPPO SE NON SONO SUFFICENTI O NON ARRIVI TROPO LONTANO PUOI SEMPRE ANDARE A PRENDERE GLI AEREE DEGLI AEROPORTI DEL TIROLLO,MONACO,BAVIERA VISTO CHE QUELLI DELLA FRANCIA NON CI PIACIONO.

PER FINIRE CON UNA IDEA COMPLESSIVA DI QUESTI GUAI FARO LA TRASCRIZIONE DI DUE POST PUBBLICATI NEL MIO BLOG DI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE E CHE SONO RIPERCUSSSIONI DELLA MIA OPERA IN UN GIORNALE FRANCESE:

IL PRIMO VIENE INTITOLATO "IL PRIMO AMORE NON SI SCORDA MAI":LA TELEMEDICINA OGGI. E RIFERISCE ALLO STATO ATTUALE DELLA TELEMEDICINA IN FRANCIA VISTA DALL’ANGOLO DELL’ATTIVITA A DISTANZA IMPLEMENTATA DA ME ALL’INIZIO DELL’OPERA.

IL SECONDO VIENE INTITOLATO:"IL PRIMO AMORE E I DUE ANTONIO":DUE MODI DI ACCOSTARSI ALLA SCIENZA.

E FA IL CONTRAPUNTO FRA DUE POSTURE DIVERSI DI FRONTE ALLA TECNOLOGIA:QUELLA DELLA TELEMEDICINA IN FRANCIA E QUELLA DI ALITALIA NEI CONFRONTI DI AIR FRANCE.

SONO TROPPO LUNGE PER INCOLLARLI CUA,LEGGELI DIRETTAMENTE:

 27 aprile 2008:"DIFFERENZE DI STAMPA"

-"IL PRIMO AMORE NON SI SCORDA MAI" E "I DUE ANTONIO":DUE APROCCI DIVERSI ALLA TECNOLOGIA.

- http://cianciminotortoici.blogspot.com/2008/04/il-primo-amore-non-si-scorda.html

- http://cianciminotortoici.blogspot.com/2008/04/il-primo-amore-e-i-due-antoniodue-modi.html

————————————————————————————————

APRILE 2008:APPENDICE

(6)Le vicende posteriori mi hanno dato ragione e il conflitto di Berlusconi con Air France e diventato un conflitto con l’Unione Europea e con gli Stati Uniti che si sono manifestati in contro alle sue scelte intorno ad Alitalia.Quindi non solo le sue parole di lealta ad ambedue scritte nel suo programa pre-elettorale sono diventate falsi ma ha finito attacando all’Unione Europea.FALSO!, deve farsi in disparte.

(7)Daltronde il mio nonno (Peppe Rocco)ha risieduto negli STATI UNITI  verso la fine degli anni 20′:dove era lui e i suoi in quelli tempi?E la mia famiglia risiede in Canada attualmente da dove ho tantissisimi cuggini Americani.

(8)MI PARE AVERE DIMOSTRATO CHE CI SONO MOTIVI SUFFICENTI(E AVANZANO)PER NON DARE LA FIDUCIA A BERLUSCONI COME GUIDA DEL PROSSIMO GOVERNO QUALUNCHE SIA.I NUMERI CI SONO:VOTINO LO STESSO QUELLI CHE PENSANO LO STESSO.(A STARE A QUANTO HANNO DETTO NELLA CAMPAGNA PRE-ELETTORALE)

—————-

MAGGIO 2008

EPILOGO:

GLI ELEZIONI SONO FINITI E IL NUOVO ASETTO GOVERNATIVO SI INCAMMINA VERSO L’OTTENZIONE DELLA FIDUCIA.IO DI POLITICA NON MI OCCUPO E QUESTA PAGINA CHE VOLEVA ESSERE SOLO DI INFORMAZIONE SUI FATTI PERSONALI DELLA VICENDA ELETTORALE NON CONTINUERO AD AGGIORNARLA,PERO RIMARRA PUBBLICATA ONLINE FIN CHE QUESTO GOVERNO CADA SE DOVESSI ASSUMERE,COME TESTIMONE DI CIO CHE HA SUCESSO IN QUESTO PERIODO.

QUESTO NUOVO ASSETTO GOVERNATIVO E’ NATO MALE E SENZA LEGITTIMITA MORALE E POLITICA:GLI ELEZIONI SONO STATI FORZATI,SCIPPATI TRAMITE LE MINACCIE DI VIOLENZA E IL RICATTO(anche irregolarita elettorali con il voto estero, prima denunciati e dopo non chiariti),FAVORITO ANCHE PER GLI ERRORI DEL GOVERNO ANTERIORE E CERTE SUOI SETTORI FAVOREVOLE AL VOTO (CERTA SINISTRA TRANSFORMISTA MA NON SOLO).LA CAMPAGNA SI E’ SVOLTA ALL’INSEGNA DELLE BUGIE L’INGANNO E IL TRADIMENTO DI TUTTO QUANTO ESPRESSO NEI PROGRAMMI E IL DISCORSO PRE-ELETTORALE.E COMUNQUE I NUMERI DI VOTI CI DICONO CHE IL NUOVO ASETTO POLITICO NON CONTA CON LA MAGGIORANZA DELLA VOLONTA DEGLI ELETTORI MA SOLO UN 45% CHE TRAMITE I SOTTERFUGI DEL SISTEMA ELETTORALE,NON RIFORMATO COME ERA STATO PROMESSO DA TUTTO IL SISTEMA POLITICO, DIVENTERA GOVERNO SE DA VERO CI SARA LA FIDUCIA MARTEDI PROSSIMO CHE SECONDO ME NON OCORRE DARLA.INSOMMA SECONDO ME SI E’ TRATTATO TECNICAMENTE DI UN VERO E PROPIO COLPO DI STATO CHE NON DOVREBBE PROSPERARE PER MOLTO TEMPO.NASCE ANCHE ORFANO ASSOLUTO DI RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE RISULTANZA DELLA VICENDA ALITALIA-AIR FRANCE,MA NON SOLO.E SU QUESTO STARO A VEDERE.PER UN AVANZO LEGGI "IL PRIMO AMORE NON SI SCORDA MAI":LA TELEMEDICINA OGGI. ,E "IL PRIMO AMORE E I DUE ANTONIO":DUE MODI DI ACCOSTARSI ALLA SCIENZA.

Aggiungo ora la voce anonima di un votante in Italia che la pensa come me e come quelli che hanno votato e vinto all’estero dove io mi trovo ora.Clicca e leggi fotocopia di seguito:

lunedì 14 aprile 2008

PUOI ANCHE LEGERLA DIRETTAMENTE CUA(Pagina 6,firmato da "gigipi51"):

http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/commentiRub.asp?page=6&ID_blog=204&ID_articolo=68&ID_sezione=&sezione=

O VEDI L’INTERA MISCELANEA:

 http://spaziorealedotciancimino.splinder.com/post/16602266/MISCELANEA+3%28Bando+di+aggiorna

E SU ALITALIA OGGI 13 MAGGIO 2008,QUALCHE ORE PRIMA DELLA FIDUCIA UN PICCOLO ASSAGIO GIA L’ABBIAMO AVUTO NELLE PAROLE DI GIULIO TREMONTI IL FUTURO MINISTRO DI ECONOMIA LEGGILI IN QUESTO COMMENTO MIO SU UN ARTICOLO DI "LE FIGARO" DELLA FRANCIA E SU "LA REPUBBLICA":

Soluzione Italiana?Quale?Secondo il giornale Francese Le Figaro che cita fonte Italiani(giornale "Libero" del 10 di Maggio)Mario Resca di Mondadore controllata dal gruppo Fininvest di Berluscon sara il nuovo padrone di Alitalia.Vergogna!. Comme avevo previsto il "self made man" Berlusconi cerchera di apropiarsi della compagnia di stato:un vero "self made man di stato" è il Cavaliere.Ma a cosa servira?Staremmo a vedere pero per il momento non fa altro che confirmare che il "Cavaliere" è riuscito a dribleare il conflitto d’interessi,che continua a fare la sua fortuna personale con i soldi di tutti noi,che continua facendo una opzione per il capitale speculativo anzi che per quello produttivo,e che continua a fare la sua opera inconclusa nel governo anteriore di transformare l’Italia in un paese del terzo mondo parangonabile ai regimi forti Ispano-populisti del Sud America.Una vera opzione per il sud a fatto il "Cavaliere".E se non mi credeti costatatelo con una bussola:i "self made man" mica sono solo in Nord America,noi del sud come loro habbiamo anche un "dream" tutto Americano(o Panamericano come meglio vi parva) e tutto Atlantista.E bussola in mano,con buona pace dei meridionali:cosi funziona,qualcosa da obiettare? Firma un Italiano in Sud America.

LE FIGARO:

http://www.lefigaro.fr/societes-etrangeres/2008/05/12/04011-20080512ARTFIG00232-alitalia-le-gouvernement-italien-tient-a-une-solution-nationale-.php

LA REPUBBLICA:

 http://news.kataweb.it/item/442899/per-alitalia-soluzione-italiana?nc#commenti&nccommenti

MAGGIO 2008

OGGI GLI  E’ STATA DATA LA FIDUCIA AL GOVERNO BERLUSCONI PER QUI HO SOSPESO TUTTI I MIEI APUNTAMENTI CON LE AUTORITA CONSOLARI E DIPLOMATICHE ITALIANI  NELL’URUGUAY.DA OGGI IN AVANTI L’UNICO CONTATTO CHE AVRO CON LE AUTORITA  ITALIANI DI UN GOVERNANTE CHE PRTETENDE FUNZIONARE COSI MALE, SARA QUELLO CHE POSSA STABILIRE IL MIO LEGALE ATTUALE.(TRAMITE LA GIUSTIZIA URUGUAYANA SE FOSSE DEL CASO).

 30 MAGGIO 2008

Sono passati pochi giorni di inserito il nuovo assetto guvernativo (che ancora non ha potuto comminciare a governare,anzi le maggioranze in parlamento,pure quelle suoi, hanno bocciato tutto quanto ha iniziato,e turtti le sue iniziative tanto imn mqateria di legge come di fatti concrete sono andati a monte),e tutto quello che ho espress sopra ha trovato piena conferma.Mi riferiro a due argomenti soltanto:

-IL FANTASMA DI TITO E MILOSEVICH:ITALIA BALCANIZATA

Per quanto riguarda alle mie parole sul razzismo voglio dire che in quel momento  ho dovuto cercare sfumature intellettuali quasi underground per denunciarlo,oggi non c’è bisogno i fatti posteriori hanno confermato spudoratamente che in Italia c’è razzismo,che non viene nascosto ne espresso con sfumature ma apertamente: Per primo è stato la Lega e le bande che da molto tempo indietro assolano il nord a caccia d’immigrati.Dopo la vicenda Ciarrapico dove spudoratamente ha ammesso che non rinunciava all’ideologia fascista e Berlusconi lo ha benedetto e dato accoglienza ed espressione politico elettorale,dopo Fini giustificando e minimizando il selvaggio assasinio di un Veronese(Italiano),dopo l’attuale sindaco di Roma Alemanno con proposte di rivindicazioni storica per il fascismo con tanto di nomenclator urbano per Almirante,(anche Berlinguer e Fanfani ma ne parlero dopo).I fatti di violenza razziale si susseguono tutti i giorni con ferocia incendiando campi di accoglienza,pestando ed uccidendo immigranti,ecc,ecc.Le idee estremisti,razzisti e violentisti della Lega subito hanno cercato materializazioni in leggi e procedimenti del Ministero dell’Interno.La reazione della communita internazionale allarmata non si è fatto attendere,tutti i paesi civilizzati,l’Unione Europea,Amnesty,l’ONU ecc condannano il clima di razzismo.Insomma sfortunatamente ho avuto raggione.E anche ho avuto ragione nell’espressione politica di questo razzismo di destra e di sinistra.Non vi fa pènsare ai fatti recenti dei Balcani?Non c’è bisogno piu di fare troppi misteri,si l’Italia si va Balcanizando ogni giorno di piu,l’epicentro del nazionalismo,gli scontri etnici e le rivindicazioni regionalisti svampano l’Italia in questi giorni.(Anche nei confronti dei rifugiati Balcanici in Italia,violenza contro gli Albanesi ad ess) .Il Fantasma di tito si agira nella nostra terra una volta finita la mano della prima Repubblica che ci teneva uniti saldamenti.E non dovessimo stupirci se un Milosevich dovrebbe rinascere fra di noi,le condizioni ci sono.

A modo di testimone di queste parole e di questo razismo incollo un commento su La Stampa che uno spudorato opinionista cerca di giustificare,lui spiega meglio di me queste cose.Pero non senza dire prima che è un razismo di destra e di sinistra unitamente, non è xenofobia anche se ci sono casi.Le vittime di questa violenza sono gli stssi Europei e non gli extracommunitari,i Rom,i Zingari ,tutti personaggi non estranei al paesaggio urbano Europeo,figure famigliari presenti fra di noi da milleni.Ma ancvhe con modalita meno confessi anche i meridionali sono vittima della violenza verbale e fisica.E questo la dice lunga su questa violenza che non e xenofobia ma razzista e di segno "ambidiestro",che cerca di neutralizare altre colletivita straniere chiamando alla comprensione,anche senza attendere il suo beneplacito nell’aplicazione delle leggi raziali(non vada a succedere come nella Roma di Mussolini).Prove?quello che leggerete di seguito,e anche Berlinguer avra una strada.Speriamo siamo ancora in tempo di far riflettere al nuovo assetto governativo.














30/5/2008 – ALLARME SICUREZZA
L’indulto quotidiano
 
CESARE MARTINETTI
Il tatuaggio che immortala il «Che» sul braccio dell’uomo che ha guidato la spedizione squadristica del Pigneto celebra a suo modo l’anniversario del ’68 e chiude un’epoca trasformando definitivamente la faccia del comandante Guevara in icona post-icona, come un adesivo, un marchio vuoto, un brand di moda, potrebbe essere l’aquilotto dell’emporio Armani o la virgola della Nike. È per questo che la lunga confessione consegnata dal picchiatore a Carlo Bonini di Repubblica dovrebbe segnare anche la fine dell’ossessione compulsiva di etichettare politicamente le emergenze sociali: la sicurezza è un sentimento di destra, le ronde sono fasciste, i raid sono nazisti.

Un impulso che risponde al bisogno rassicurante di tener viva la cornice ideologica del Novecento come chiave di interpretazione di tutto.

Un vizio italiano, ma non solo. Il Times di Londra ieri leggeva la faccenda romana in chiave di xenofobia denunciando il rischio razzismo in Italia; il Financial Times rilanciava l’allerta per i rom. Vero, certo. Ma pure questo è un automatismo, anch’esso a suo modo ideologico, che non basta a spiegare quel che bolle nel calderone italiano.

Per illustrarlo il capo della polizia Antonio Manganelli ha parlato ieri alla Camera di «indulto quotidiano», che in altre parole significa impunità permanente in una situazione di «delinquenza diffusa», dove un terzo dei reati viene commesso dai clandestini. Molto più al nord che al sud, ma si sa.

Il picchiatore del Pigneto – che ieri si è consegnato alla polizia ed è subito stato rilasciato beneficiando anche lui della sua quota di indulto quotidiano – è l’esemplare collettivo che ci permette di sfondare il cristallo delle astrattezze sociologiche. «Nazista a me? sono nato il primo maggio…» La politica non c’entra, la – come si dice? – xenofobia nemmeno. Lui voleva soltanto recuperare il portafoglio rubato la sera prima da Mustafà – un marocchino o tunisino, chissà – perché è una questione di «rispetto», i senegalesi nessuno li tocca perché «portano rispetto» e lui ha litigato con tutti quelli che «non portano rispetto alla gente del Pigneto». Lui è cresciuto al bar Necci, quello del film di Pasolini, Accattone: «Chiedete lì chi sono io», come se fosse un passaporto democratico. Nemico degli stranieri? Ma no, gli algerini lo chiamano «Grande mujaheddin, Grande talibano».

Un autoritratto che esce dal Pigneto, ex borgata romana, ma andrebbe bene a Ponticelli, Napoli, dove sono stati incendiati i campi dei rom, o a Verona, dove in piazza Bra si può morire di botte per il passatempo notturno di una banda di ragazzi. È questa la novità italiana. I colpevoli hanno alternativamente il tatuaggio del «Che» sul braccio, la croce celtica al collo o niente, post-icone frullate in un nulla simbolico di territori privi di anima: giungle urbane che si assomigliano, dove la microcriminalità è insieme jattura ed economia, il bullismo è misura esistenziale, lo squadrismo forma primordiale ma riconosciuta di giustizia fai-da-te là dove non se ne avverte un’altra. Forse – come dicono in molti – la sensazione dell’insicurezza è infinitamente superiore all’insicurezza reale, ma il cortocircuito è adesso innescato, le «ronde» sono ormai una dimensione diffusa di controllo del territorio, i vigili urbani di Milano da qualche giorno rastrellano tram e filobus a caccia di clandestini in guisa di vere «ronde padane».

Una guerra ad alta intensità è di fatto dichiarata, la paura ha diffusione interclassista (ma si sente di più nelle classi popolari), alla presentazione di un romanzo sulla Napoli bene viene invitato Roberto Saviano come se la sua Gomorra si fosse ormai dilatata fin dentro l’anima di tutta la città, lo spirito pubblico è smarrito, nella notte brava di Torino i vigili urbani che distribuiscono multe per divieto di sosta vengono aggrediti su piazza Vittorio, il palcoscenico della città aulica.

La griglia destra-sinistra non tiene più. Nemmeno a Roma, dove da quando è sindaco Alemanno (salutato da non poche «braccia tese» al suo arrivo in Campidoglio), è come se fosse cresciuta un’equivoca attesa. L’ex sindaco Veltroni insiste sul clima di intolleranza. L’uomo del Pigneto, con o senza tatuaggio, racconta un’altra Italia che sembra sfuggire a tutti e due. E forse anche a noi.

 Puoi leggerlo anche direttamente cua:

 http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=4586&ID_sezione=&sezione=

-AIR FRANCE:LA VERGOGNA

Anche tutto quanto espresso su Air France ha trovato conferma.Incollo di seguito una mia reazione di questi giorni su un giornale:

MAGGIO 2008

-ANCORA DUE MODI ITALIANI DI APROCCIO ALLA TECNOLOGIA(E ALL’IMPRENDITORIA):"SELF MADE MANS" AND "SELF MADE MANS"

Vergogna:quello che doveva essere un imprestito è diventata un’appropiazione.Quello che doveva essere un periodo di non piu di un mese per mettere in atto una cordata Italiana è diventato un anno,e senza cordata ne nessun altra soluzione alla vista.Il Cavalliere ha "vinto" gli elezioni(è un modo di dire perche non ha la maggioranza assoluta del voto)facendo apello ad un nazionalismo antidiluviano politicamente parlando è ad un protezionismo terzomondista in materia economica e adesso viene a dirci che soluzione per Alitalia non c’è,che i soldi vanno "ufficialmente derubati":una mancanza di rispetto,una presa in giro agli elettori e al popolo Italiano.Ma non solo Alitalia,il decretto fortunatamente non passato ,che pretendeva salvare la sua Rete quatro dimostra che il Cavalliere continua facendo la sua fortuna personale di "self made man" con i soldi dello stato,di tutti noi.Ma non finisce cua:allontanando Air France ha fatto perdere un’ottima occasione di fare entrare Alitalia e l’Italia tutta in una nuova era ,nell’era dell’industrializazione vera in sintonia con il mondo civilizzato e l’Europa e invece continua a privilegiare l’assistenzalismo di stato e il capitale speculativo anzi che produttivo,continua insomma a portare l’Italia nel corporativismo medievale e nel terzomondismo sottosvilupato.

 E tutto questo avviene con la passivita dell’Unione Europea che allunga i tempi per bocciare un "imprestito" che non doveva succedere perche gia ne ha avuto un’altro ben grosso e ne uno ne l’altro permette la legalita (una UE ormai snaturalizata perche non ha rispettato il voto popolare varando una costituzione senza autorita politica).E avviene anche con la passivita dei "sindacati",dei "mutanti" che hanno adherito all’opera di Berluscon per distruggere la modernita,e con la passivita dell’oposizione "transformista" che continua chiudendo un occhio col "dialogo" con la sola ecezzione di Di Pietro che ha denunciato il "conflitto di interessi".Se avessi la vergogna che non ha dovessi dimettersi subito,ora stesso.E’ un cialtrone di bassa stoffa che non ha autorita morale per dirigere il nostro destino e fa disonore all’Italia e al popolo Italiano.Pero per fortuna l’italia ha ancora risorse ,valori e essempi che ci fanno essere ottimisti come quello di Vittorio Colao che ha diventato amministratore delegato di Vodafone:un vero "self made man" in una vera societa della tecnologia della nuova era.

Puoi anche leggerlo direttamente cua:

http://news.kataweb.it/item/450161/alitalia-palazzo-chigi-precisa-coi-300-milioni-12-mesi-di-vita?nc&nc#commenti

GIUGNIO 2008

ALITALIA:STO A VEDERE COME HO PROMESSO.

CI SONO TRE NUOVE VICENDE CHE CONFERMANO TUTTO QUANTO HO DETTO,LA SITUAZIONE DELLA COMPAGNIA SI FA OGNI GIORNO PIU DIFFICILE E ORMAI E’ DISASTRO E CAUSA DELL’ISOLAMENTO INTERNAZIONALE DI BERLUSCONI E L’ITALIA:

LA PRIMA:MALGRADO L’INDEGNA CONDOTTA PREELETTORALE DI BERLUSCONI E I SINDACATI ARRIVANDO A DIRE CHE AIR FRANCE FACEVA COLONIALISMO ,C’ERA(E FORSE C’E’ ANCORA)CHI PRETENDEVA E PERFINO MINACCIATO CHE AIR FRANCE FACESSI MARCIA INDIETRO E ACETTARSI SEDERSI  CON IL NUOVO ASETTO GOVERNATIVO.QUESTA E’ LA RISPOSTA:

Parla Il numero uno di Air France-Klm

Spinetta: «Per Alitalia ci vuole l’esorcista.

Air France ormai ne resta fuori»

LEGGI L’ARTICOLO CUA:

http://www.corriere.it/economia/08_giugno_02/spinetta_alitalia_f948bb22-3080-11dd-9a04-00144f02aabc.shtml

BISOGNA AGGIUNGERE QUALCOSA?:

E C’E’ QUALCUN MINISTRO CHE DOVREBBE STARE ATTENTO HA FARE CERTE ESSIGENZE CON ARIA DI MINACCIA SE NON VUOLE RICEVERE RISPOSTE COME QUESTE.E ANCHE COERENZA DEVI AVERE FRATE MIO.

AH…NON SI E’ VISTO CORDATA,NUOVO OFFERENTE,NE NESSUN ALTRA SOLUZIONE OLTRE AD AVERE INCASSATO,ILLEGALMENTE E CON "SCORRETTEZA POLITICA"(RAPINATO DIREI PER USARE PAROLE DI UN’ALTRO POLITICO) 300.000 EURO.

LA SECONDA:L’"IMPRESTITO"  ILLEGALE  E’ CAUSA DI DISSAGIO E DISONORE INTERNAZIONALE PER L’ITALIA:L’UNIONE EUROPEA PURE AVENDO CONDANNATO "L’IMPRESTITO" ANCORA NON HA PRESO POSIZIONE UFFICIALE E QUESTO E’ MOTIVO DI DI CONDANNA INTERNAZIONALE ANCHE PER L’UE:TUTTE LE GRANDE COMPAGNIE AEREE DEL MONDO MHANNO CONDANATTO SIA ALITALIA E L’UE:BRITISH AIRWAY,RAYNAI,ECC E PERFINO LA STESSA IATA.VEDI IN QUESTO ARTICOLO:

 3/6/2008 (10:34) - BUFERA INFINITA SULLA COMPAGNIA DI BANDIERA

Alitalia, compagnie aeree in rivolta

Tremonti: "Prestito-ponte coerente"





 
 

Affondo di British Airways e Ryanar: «Così hanno

alterato la concorrenza.Europa assuma una

posizione chiara».

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/200806articoli/33388girata.asp

LA TERZA:ORMAI IL FALLIMENTO DELLA COMPAGNIA VIENE DATO PER SICURO E IL TITOLO E’ STATO SOSPESO IN BORSA.GRAVE DI TUTTI LE GRAVITA SE ALTRE C’E NE FOSSERO.TANTO GRAVE E’ QUESTO FATTO CHE INCORONA LA VICENDA ALITALIA GETTANDO NEL PAESE NEL DISCREDITO E’ L’ISOLAMENTO INTERNAZIONALE,CHE E’ STATO DETTO :

"«Bisognerebbe aprire una procedura di impeachment perché ha truffato il mercato – sostiene il leader dell’Italia dei valori – annunciando prima delle elezioni di avere una soluzione in mano». QUESTO VIENE A DARMI RAGIONE IN TUTTO QUANTO HO DETTO IN QUESTA PAGINA E CONFERMA E GIUSTIFICA QUELLO CHE HO DETTO DAL PRINCIPIO "IL CONGLOMERATO POLITICO DI BERLUSCONI HA FATTO FRAUDE ELETTORALE".C’E’ BISOGNO D’ALTRO?Ma chi lo ha detto?:niente meno che il capo del braccio politico di quel movimento giustizialista tutt’oggi al potere che ha smoronato la Prima Repubblica,ANTONIO DI PIETRO LO HA DETTO MICA IO.

E A QUESTA INVOCAZIONE DAVANTI ALL’ALTARE ANCORA INSANGUINATO DOVE L’AGNELLO AL(ITALIA) E’ STATO SACRIFICATO IO RISPONDO:COSI SIA.(E MI SCUSI SENATORE SE NON LE FACCIO IL CORO CON IL LATINISSIMO "AMEN" MA IN ITALIANO.).

E ha detto inoltre: "Sul tema Alitalia, intanto, Antonio Di Pietro attacca Berlusconi: «Bisognerebbe aprire una procedura di impeachment perché ha truffato il mercato – sostiene il leader dell’Italia dei valori – annunciando prima delle elezioni di avere una soluzione in mano». Secondo Di Pietro la condotta del premier è «di una gravità incredibile sia dal punto di vista morale che istituzionale e richiede l’intervento delle autorità di controllo nazionali ed europee». Quanto al decreto varato dal governo Prodi durante il periodo di ordinaria amministrazione prima del voto, Di Pietro puntualizza: «Abbiamo fatto il nostro dovere dando ad Alitalia un prestito-ponte perché Berlusconi diceva di avere già un acquirente per la compagnia; ha preteso 300 milioni di euro e ora li trasforma in capitale sociale», così ancora una volta «sarà Pantalone, cioè i cittadini, a pagare i debiti»."

HO RAGIONE O NON HO RAGIONE?TRUFFA,FURTO,RAPINA,FRAUDE,CONFLITTO DI INTERESSI,COLPO,DI TUTTI QUESTI REATI E’ COLPEVOLE "IL CAVALLIERE" E I SUOI SEGUACI. 

Ma vedi completo i particolari di questa vicenda ALITALIA DIRETTAMENTE CUA:

 http://www.corriere.it/economia/08_giugno_04/alitalia_titolo_sospeso_2b6f963c-3209-11dd-a39e-00144f02aabc.shtml

O LEGGELO SUL TESTIMONIO GRAFICO:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COSI SIA.

—————————–

6 GIUGNIO 2008

OGGI L’UNIONE EUROPEA HA PRESO POSIZIONE CONDANANDO L’IMPRESTITO COMME ILLEGALE PER QUANTO E’ AIUTO DI STATO CHE VIOLA LE NORME DELLA CONCORREZA EUROPEA SEMBRA INOLTRE CHE SI RIAPRE ANCHE UN AIUTO ANTERIORE PER UN MONTO BEN PIU GRANDE (2.200 EURO  E PASSA)A QUESTO PUNTO IL GOVERNO CAMBIA ARGOMENTANDO CHE QUELLI SOLDI ORA NON DOVRANNO ESSERE PATRIMONIO SOCIALE MA UN IMPRESTITO INDIRIZZATO ALLA PRIVATIZAZIONE COSA IN SINTONIA CON LE NORME UE MA QUESTA PRIVATIZAZZIONE DOVREBBE AVVENIRE TRAMITE QUELLA CORDATA NAZIONALE CHE E’ UN’ALTRA FORMA DI VIOLARE LE NORME ANTIPROTEZIONISTICHE OLTRE A ESPRIMERE INACETTABILI SENTIMENTI DI PROTEZIONISMO NAZIONALISTICO ACCORTO DI QUESTO IL GOVERNO PRETENDE FARE MARCIA INDIETRO E BERLUSCONI APROFITTANDO DI UN EVENTO INTERNAZIONALE DELLE NAZIONI UINITI A ROMA HA PRETESO FARE UNA CONFERENZA STAMPA INSIEMNE A SARKOZY  ANNUNCIANDO CHE LA SOLUZIONE FRANCESA ANDAVA BENE E PRETENDENDO DARE MARCIA INDIETRO PER ROMPERE L’ISOLAMENTO INTERNAZIONALE MA NON E’ SUFFICENTE SALTANO ANCHE LE ALTRE PROPOSTE DI AQUISTO PRIMA BOCCIATI PERCHE NON AVEVANO SOLDI SUFFICENTI NE UN PIANO INDUSTRIALE VALIDO E COSI VIA  E COSI VIA  E COSI VIA ECC ECC ECC BLA BLA BLA CONTINUA LA CHIACHERATA DI CIALTRONI INSOMMA IN MEZZO A GRANDE CONFUSIONE CON MARCIE E CONTROMARCIE DELLA MAGIORANZA DI GOVERNO CHE NON TROVA GATTA DOVE AGRAPPARSI E L’OPOSIZZIONE CHE DENNUNCIA LA CONFUSIONE IN QUESTO PIANO OLTRE A QUELLO DEI RIFIUTI E QUELLO DELL’IMMIGRAZIONE CHE FANNO APPARIRE IL GOVERNO UNA BARCA SENZA TIMONE MA UNA SCORCIATOIA LA TROVANO PERCHE LA PROCEDURA DELL’UNIONE EUROPEA DURERA 18 MESI E QUINDI POTRANNO APROPIARSI DI QUELLI 300.000  MA PERCHE SE I SOLDI ERANO INDIRIZZATI ALLA CORDATA  DI BERLUSCONI GLI HA MESO LO STATO E NON LUI.?E PERCHE LUI CHE ADESSO E’ GOVERNO NON TIRA FUORI I SOLDI SUOI DELLA SUA CORDATA?MA NO ASPETIAMO PROPOSTE DI PRIVATIZAZIONE MA NEL FRATEMPO ANDIAMO AVANTI COSI E COSI VIA BLA BLA BLA CON UNA OPOSIZIONE CHE GRIDA ALLA CONFUSIONE E ALL’IMPEACHMENT PERO SIAMO SEMPRE AL PUNTO DI PARTENZA E BLA BLA BLA BLA.

(SCUSATI SE NON HO MESSO NE UN PUNTO NE UNA VIRGOLA MA VOGLIO CONTRIBUIRE ALLA CONFUSIONE GENERALE ANCHE IO.COSI STANNO LE COSE.COSI)

VEDI QUESTI DUE ARTICOLI DI STAMPA E VI FARETE UNA MIGLIORE IDEA DELLA SITUAZIONE:

1-SU LA REPUBBLICA:

Alitalia, crollo dei passeggeri

Via all’inchiesta sul prestito ponte

Ad aprile ha trasportato il 26% dei viaggiatori in meno rispetto al 2007

Perdite pesanti anche in termini di ricavi passeggeri-chilometri: ridotti al 27,3%

 
-SU IL CORRIERE:

http://www.corriere.it/economia/08_giugno_05/alitalia_calo_passeggeri_64e1d458-3302-11dd-83ed-00144f02aabc.shtml

Prestito ponte Alitalia, l’Ue procederà contro l’Italia: è un aiuto di Stato

Lo riferiscono fonti della Commissione europea. Aea: ad aprile il traffico passeggeri della compagnia in calo del 25,9%

 

Si parte l’11 giugno. Vito: "Notizia che allarma, bisogna accelerare"

centrodestra in bilico sul decreto. Veltroni: maggioranza in confusione

9 GIUGNIO 2008

PIU SULLA RIVOLTA DI TUTTE LE COMPAGNIE AEREE:COSI SI STRINGE IL CERCHIO INTORNO ALLO SBAGLIO PREELETTORALE DI QUESTO ASSETTO GOVERNATIVO E’ IL SUO ISOLAMENTO.CLICCA DI SEGUITO:

Su il CORRIERE…:

O Su LA REPUBBLICA:

O sul testimonio grafico:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GIUGNIO 2008

LA CORDATA CI PROVA ANCORA:VINO VECCHIO IN BOTTE NUOVE O "NON TU NO" SECONDA PARTE.

Vedi questo articolo stampa con il tema ALITALIA e dopo un mio breve commento:

"intesa starebbe lavorando all’ipotesi di uno spin-off degli asset non essenziali

Alitalia: «Cordata di imprenditori

pronta a rilevare il settore cargo»

Parla il finanziere Fabio Verna che lavora con Ermolli alla formazione della cordata italiana"

http://www.corriere.it/economia/08_giugno_14/alitalia_cargo_ipotesi_verna_e9af0246-3a2d-11dd-9e9f-00144f02aabc.shtml

O leggi sul testimonio grafico,clicca copia:

BERLUSCONI DEVE COMPIERE LE PROMESSE ELETTORALI O DIMETTERSI:QUESTA NON E’ LA CORDATA NE LA SOLUZIONE PROMESSA PRE-ELETTORALMENTE,QUESTI SONO GLI STESSI ATTORI SPACIATI PER AIR FRANCE CON IL LACCONICO "PER ALITALIA CI VUOLE L’ESSORSISTA" CHE SI RIPROPONGONO IN UN RIMPASTO PRETENDENDO COINVOLGERE ANCORA AIR FRANCE MA DA UN PUNTO DI VISTA DIVERSO(FORSE "UNIONEMEDITERRANEOSIMILE"?):MA DA DOVE LI VIENE TTUTTA QUESTA CAPARVA SUPERVA?CHI LI HA INVITATO?NESSUNO,SOLO PAROLE,NON C’E’ STATO NESSUNA RIVALUTAZIONE DELL’ISOLAMENTO INTERNAZIONALE PER PARTE DI PROPOSTE DI NESSUN PARTENER.HA VOGLIA CHE BERLUSCONI FACCIA IL "KRIGA BUNDOLO" TARZANESCO DOPO LA VISITA DA BUSH E LA FALSA CONFERENZA SARKOZYONIANA APROFITTANDO DI UNA "COINCIDENZA GEOGRAFICA" PER IL VERTICE DELLA FAO.A NESSUNO DEVE FARE CREDERE CHE I PROTOCOLI COLLETTIVI INTERNAZIONALI POSSANO ESSERE SCAMBIATI CON CONSENSO POLITICO DE PARTE DEI PARTECIPANTI.NIENTE RIMPASTO.QUESTO E’ "VINO VECCHIO IN BOTTE NUOVE",CIO’E’ VELENO.STA COPRENDO L’IMMONDIZIA MICA SPAZZANDOLA(MAGARI CON L’ESERCITO?.E QUESTO SAREBBE "IL MIGLIORAMENTO DEL CLIMA POLITICO AUSPICATO DA LUI NAPOLITANO E IL NOTAIO DI ROMA?)."NON E’ STATO INVITATO AL 5+1 NE CI SONO STATI NUOVI IMPEGNI NELLE ZONE A CONFLITO,ANZI…,AIR FRANCE NON HA NESSUNA INTENZIONE DI DARE MARCIA INDIETRO E TANTO MENO CON LE STESSE ATTORI,E SE PRETENDE CHE QUESTI CUA LE POSSA FARE PASSARE NELL’UNIONE MEDITERRANEA SBAGLIA,NON C’ENTRA NULLA CON ALITALIA CHE TRA L’ALTRO NON E’ UN’OPERA DEL SUD,E I HUB SAREBBERO A ROMA E MILANO.QUINDI DI NUOVO QUELLO DI JANNACCI:!NON TU NO!.DEVE COMPIERE LE PROMESSE ELETTORALI COSI COME GLI HA FORMULATO ANZI CHE FARE OPERAZIONI COSMETICHE DI PROPAGANDA STAMPA E INVITARSI DA SOLO DOVE NON E’ STATO CHIAMATO.O DIMETTERSI. PIGMEO ERA PIGMEO RESTA SE NON CRESCE CON RESPONSABILTA E MATURITA.(TARZANBOY E’ PIU ADEGUATO)

LUGLIO  2008:ANCORA ALITALIA:NIENTE CORDATA MA SCANDALO

Vedi un mio commento sulla stampa Italiana online:

ARTICOLO:

Alitalia: 10.000 esuberi e riduzione delle rotte internazionali. Ecco il grande piano di rilancio della cordata italiana

pubblicato da marco paganini – orientamento politico:

categorie: Interni Ma non aveva detto che?

Il piano industriale di Alitalia richiederà sacrifici a chi desidera investire e fare uno sforzo di investimento, e al Paese nel suo complesso. Con queste parole, e con una buona dose di ottimismo, il ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola commenta il piano di rilancio di Alitalia, che la cordata italiana guidata da Banca Intesa starebbe ultimando.

Stando a quanto riportato dal Messaggero, il piano prevede 10 mila esuberi (circa 5 volte quelli previsti da AiFrance), una integrazione con AirOne e il mantenimento di qualche tratta internazionale.

Sull’ipotesi AirFrance l’attuale sindaco di Roma, Alemanno, disse: La vendita di Alitalia ad AirFrance significa la subordinazione, dal punto di vista dei flussi turistici, di Roma a Parigi. Quindi è sostanzialmente una scelta sbagliata per il nostro paese. L’attuale premier, Berlusconi, fece fallire la trattative per difendere l’italianità della compagnia e sostenere una futuribile cordata italiana (in cui i suoi figli, per motivi ignoti, non sono entrati…).

La cordata ora l’abbiamo vista e i 10 mila esuberi richiederanno inevitabilmente ammortizzatori sociali e vagonate di euro, che ovviamente usciranno dalle casse dello Stato.PUBBLICITÀ

-IL MIO COMMENTO:

All’ora di scrivere questo commento sono passati qualchi giorni di questo annuncio e qualcosa in piu la sapiamo:Passera si è recato a Bruxelles dove si viene processando l’essame dell’imprestito di Stato di 300 millioni contrario alle normative per la concorrenza dell’Unione Europea che subito avra risoluzione e il commisario per i trasporti Tajani (Italiano e Berlusconiano)lo ha costretto a stringersi alle normative dell’Unione Europea,e l’advisor di intesa San Paolo in carrica 60 giorni per trovare una soluzione ha dato un caffe senza zucchero a tutti gli Italiani:non ci sara una vera e propria cordata italiana se non con alcuni imprenditori che prenderebbero quote di minoranza,il controllo passerebe di fatto alle banche e a Carlo Toto, patron di Air One, che conferirebbe parte della stessa Air One all’interno della nuova Alitalia.Ci sara una riduzione della compagnia che restera operativa solo a livello nazionale e principalmente a livello turistico.Sara una mini-compaginia e cosi verrano tagliati voli e i dipendenti(si parla fra 4 e 10 mila esuberi).Scandalo,vergogna:dove sono le promesse pre-elettorali di Berlusconi?Questo è il piano industriale che avrebbe dovuto salvare la dignita della compagnia simbolo dei celi Italiani?Pensa per caso che fare concorrenza turistica con Air France sia un ruolo degno per la compagnia aerea paese?Diventare un paese turistico che lui vuole vendere tramite ALITALIA quasi fossimo le Maldive o qualcuni delle isolette centro-Americane delle sue vacanze è il gran destino-paese che ci propoponeva prima delle elezioni?E parlare di sventare il rischio di estinzione della compagnia e tropo poco,un premio consolazione come nelle corse di cavalli.E i sindacati,quelli mutanti che insieme a Berlusconi si sono afrettati a fare cadere l’aquisto di parte di Air France che solo prevedeva 3 mila esuberi ma un rilanciamento strategico continentale di una grande compagnia,ora gridano alla guerra,minacciano raggi e meteoriti su Alitalia ma si sono trovati con quello che si hanno cercato.(E magari Berlusconi ancora riesci a farsi perdonare il nazionalismo anti-Francese da Sarkozy con i buoni servizzi della nostra “connazionale” Bruni e riesce a venderli la compagnia di nuovo avendose tolto dai piedi questi mutanti,e lo meriterebbero:”Poderoso caballero es Don dinero”/Potente Cavaliere è Don denaro.)Insomma questa era la dignita che sindacati e Berlusconi ci hanno promesso pre-elettoralmente?.Ma di quale dignita stiamo parlando se si ha preso in giro la volonta degli Italiani?Uno scandalo,Berlusconi deve compiere le promesse pre-elettorali per una grande ALITALIA o dimettersi:cordata ora o niente.La smetta di ridersi del popolo.

Commento inserito E VEDI CUA L’ARTICOLO E QUESTO COMMENTO DIRETTAMENTE: http://www.polisblog.it/post/1491/alitalia-10000-esuberi-e-riduzione-delle-rotte-internazionali-ecco-il-grande-piano-di-rilancio-della-cordata-italiana/last?message=accepted#add_comment

gennaio 2008:ALITALIA:VITTORIA

Io non credo essere un indovino,non so leggere il futuro e non ci credo agli auguri pero tutto quanto ho venuto predicando in questa pagina e risultato quasi essatamente cosi.La NUOVA ALITALIA ha decollato e ha decollato con AIR FRANCE.Dopo vi spiego cosa è la NUOVA ALITALIA e in quali termini interviene  AIR FRANCE ma eccola cua a farsi carico della nostra compagnia di bandiera.Mancherebbe qualcosa per capire che Berlusconi ha sbagliato,ha perso?Solo queste poche righe scritti sopra con questa notizia basterebbero per giustificare questa pagina e la lunga lotta che ha significato per me mantenere queste mie idee anche quando nei momenti di abbandono di AIR FRANCE dell’intento di aquisto e di trionfalismo elettorale del BERLUSCONISMO sembrava una pazzia,un impossibile,e inveci eccomi cua a dirvi che e stato possibile sconfigere il protezionismo economico antidiluviano,il nazionalismo politico ad oltranza,le buggie prelettorali ecc.E lo stesso destino hanno subito la LEGA e il suo accanito sostegno di MALPENSA.Questo scalo è stato gia smontato e MALPENSA non è e non sara piu un HUB di queste pretesi rapresentanti di un Nordismo solo immaginato nel suo "schizoide"(etimologicamente parola Greca che sta per dissociazione)piano e pensiero politico e non previsto nella nuova ALITALIA-AIR FRANCE(anche se il nome non è stato modificato).Cerchero di farvi capire un po piu.

Certo questa NUOVA ALITALIA con AIR FRANCE non è lo stesso soggeto istituzionale previsto anteriormente dove si prevedeva una fusione di ambe due compagnie e AIR FRANCE partecipa solo al 25%,questo non è un piano puramente industriale e la politica ha ottenuto un posto pero purtroppo si è presente l’intenzione di gestire la compagnia in modo industriale.Cosa è la NUOVA ALITALIA e un nuovo sogetto istituzionale come compimento della formazione della cordata di imprenditori privati(dico imprenditori e non industriali) .Non sono stato d’accordo con questa cordata che altro non sono che i soliti amici capitalisti di Berlusconi che l’accompagfnano nelle sue avventure politiche,una nuova compagnia nata in due fasi:la formazione del capitale necessario da qui vi ho detto e la negoziazione con i sindacati con perdita di innumerevoli posti di lavoro dove non è stato per niente degno il ruolo svolto dai propi sindacati,pero il fatto significativo è che questa NUOVA ALITALIA non ha potutoi decollare da sola e quelle maldestre idee protezionisti e di un nazionalismo antidiluviano di Berlusconi sono stati sconfitti.Secondo me BERLUSCONI ha fallito e dovrebbe dimettersi pero….gli Italiani soffriamo di amnesia parziale,habbiamo cattiva memoria,Speriamo pero che presto possano trovare sfogo elettorale.

 

Per finire questo piccolo commento alla notizia diro che il 25% di AIR FRANCE ha costato 300.000 millioni di EURO,essatamente la stessa somma che il governo Italiano aveva versato illegalmente e contravenedo alle norme Europee della concorrenza:caro è costato questa trasgessione,un’altra sconfitta politica di Berluisconi,pesantissima sconfitta che ha costato molto piu di quei soldi,ha costatto la sconfitta delle sue idee politici.SPERIAMO CHE GLI ITALIANI RICUPERINO LA LORO MEMORIA E NELLE URNE SE NON PRIMA VENGANO RIFLETTUTI.

Dopo aproffondero peroper il momento vedete le notizie al riguardo cua:

- http://www.polisblog.it/record/50

Febraio 2009:Anche per quanto riguarda allo schieramento politico di VELTRONI  ho avuto ragione:si vede che non solo io la pensa cosi perche ha dovuto rinunciare alla guida del PARTITO DEMOCRATICO per lo scarso successo elettorale.

FEBRAIO 2009:E DOVE SONO ANDATE A FINIRE LE PROMESSE PRE-ELETTORALI DI BERLUSCONI E IL SUO PROTEZIONISMO IN CAMPO ECONOMICO E NAZIONALISMO IN CAMPO POLITICO ?.Vedi questo commento a queste due notizie:

-"E possiamo dire che le posizioni protezionisti ed ultranazionalisti di Berlusconi in questo martedi di Carnevale si sono visti definitivamente sconfitti e archiviati dopo la visita di Berlusconi in Francia e segnato diversi accordi in quel paese:Particolarmente per la costruzione di centrali nucleari in Italia e il no alla nazionalizazione delle banche nel marco delle misuri anticrisi finanziaria in un pre-accordo alla vispera del G8 a Sardegna.Due cose voglio aggiungere ora:spero che all’ora di giudicare la liberta di difusssione su internet e non solo queste prese di posizione habbiano la stessa conseguenza;e spero anche che al riguardo del nazionalismo gli Italiani facciano buona memoria all’ora di votare con quel Berlusconi pre-elettorale senza lasciarsi lusingare delle attuali parole ipocrita-concordanti verso la Francia("colonizatore" dell’Italia a quanto diceva).E particolarmente sul nucleare ricordare ora che quelli che l’hanno afossato oggi dicono volerlo ripristinare.Tutto il ceto politico odierno e non solo la sinistra ,non ha voluto il nucleare che era stato vittima di paure medievali,satanizzato adirittura facendolo diventare cavallo di troia della peste radioattiva che avrebbe minacciato il futuro dei bimbi Italiani.Ora dopo le lunghe prese di posizione favorevoli delle principali potenzie industrializati e la lotta del pensiero scientifico abbiamo cambiato(si pensi all’essempio della Francia che non ha mai rinunciato al nucleare,o alla campagna elettorale in USA):"altri verranno che buono ti faranno".Ma Berlusconi non deve funzionare cosi:firmi la resa e se ne vada o/e gli Italiani ora ricordino e facciano parlare le urne adeguatamente.E BUON CARNEVALE.

VEDI DI SEGUITO TRE LINK CON NOTIZIE DI STAMPA E UN MIO DOCUMENTO SUL NUCLEARE:

-NOTIZIA SUL CORIERE:la nazionalizzazione delle banche non è in alcun modo ipotizzabile»  Italia-Francia, accordo sul nucleare Berlusconi: «Presto avremo le centrali»

A Roma il vertice tra il premier e Sarkozy: intesa per lo sviluppo congiunto delle strutture di nuova generazione

http://www.corriere.it/economia/09_febbraio_24/nucleare_italia_francia_c5b4952c-0255-11de-adb7-00144f02aabc.shtml

-INTERVISTA SU "LE FIGARO" DELLA FRANCIA:

INTERVIEW EXCLUSIVE – Dans sa première interview depuis son retour au pouvoir en mai 2008, Silvio Berlusconi fait le point avec Le Figaro sur les différents foyers de crise internationale et évoque ses relations avec Nicolas Sarkozy, qu’il recevra mardi matin à Rome. La délégation française comprendra le chef de l’Etat, le premier ministre et sept ministres. Après le sommet, Nicolas Sarkozy et Christine Albanel seront accueillis à la Villa Médicis par son Directeur, Frédéric Mitterrand.

http://www.lefigaro.fr/international/2009/02/23/01003-20090223ARTFIG00494-berlusconi-le-g8-doit-se-transformer-pour-etre-plus-efficace-.php

<!–
viewOnLoad();

var urchinPage = “/View”;
–>

var page = typeof urchinPage != ‘undefined’ ? urchinPage : window.location.href;
var account = ‘UA-18065-1′;
if (typeof _gat != ‘undefined’) {
var pageTracker = _gat._getTracker(account);
pageTracker._setAllowAnchor(true);
pageTracker._trackPageview(page);
}

<!–

function getXHR() {
if (typeof XMLHttpRequest != “undefined”) {
return new XMLHttpRequest();
}
try { return new ActiveXObject(“Msxml2.XMLHTTP.6.0″) } catch(e) {}
try { return new ActiveXObject(“Msxml2.XMLHTTP.3.0″) } catch(e) {}
try { return new ActiveXObject(“Msxml2.XMLHTTP”) } catch(e) {}
try { return new ActiveXObject(“Microsoft.XMLHTTP”) } catch(e) {}
return null;
}
var req = getXHR();
if (req) {

var docid = ‘dckm79x7_49hsz2jq8g’;
var doctitle = ‘fraude elettorale’;

doctitle = doctitle.replace(/s+/g, ‘_’);
req.onreadystatechange = function() {
try {
if (req.readyState == 4 && req.status == 200) {
var id = req.responseText || ”;
id = id.replace(/^[s]+|[s]+$/g, ”);
if (id) {
if (typeof _gat != ‘undefined’) {
var userPageTracker = _gat._getTracker(id);
userPageTracker._setAllowAnchor(true);
// Use the analytics id as a unique cookie path for this user.
userPageTracker._setCookiePath(‘/u/’ + id);
userPageTracker._trackPageview(doctitle);
}
}
}
} catch (ex) {
// just ignore errors
}
}
req.open(‘POST’, ‘MiscCommands’, true);
req.setRequestHeader(‘Content-Type’, ‘application/x-www-form-urlencoded; charset=UTF-8′);
req.send(‘command=getanalyticscode&docid=’ + encodeURIComponent(docid));
}
–>

aggiunto a Senza Categoria da dottgiuseppeciancimino

Clicca qui per registrarti

... oppure lascia un commento con il tuo account Facebook

Torna in alto